In Corea certificati per chi subisce chirurgia plastica

244
0
CONDIVIDI
chirurgia

Problemi per Cinesi e Giapponesi che vanno in Corea del Sud per subire chirurgia estetica. Essendo i coreani i chirurghi plastici migliori al mondo, spesso i pazienti vengono bloccati alla frontiera perché non somigliano più alle immagini presenti nei loro documenti.

In Asia c’è un vero e proprio fenomeno della chirurgia estetica, con trattamenti anche molto invasivi, che modificano spesso radicalmente i lineamenti delle persone che si sottopongono agli interventi.

E’ successo ad un gruppo di 23 donne, amiche tra loro, che han fatto insieme un viaggio in Corea del Sud per farsi operare e farsi una vacanza. Il problema è nato all’aeroporto per tornare a casa, in quanto i volti erano completamente diversi dalle immagini sui documenti di viaggio.

Per risolvere l’inconveniente gli ospedali coreani hanno iniziato a rilasciare “certificati di chirurgia plastica” per i pazienti stranieri. I certificati includono tutti i dati necessari (estremi del passaporto del paziente, dettagli dell’intervento) per l’identificazione, il tutto su carta intestata dell’ospedale.

fonte | notizie

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS