Perché a Pasqua si mangiano uova di cioccolato

283
0
CONDIVIDI

Oggi, 20 aprile 2014, si festeggia la Pasqua. Vi siete mai chiesti però perché proprio a Pasqua si usa mangiare uova di cioccolato? Diciamo che le uova per i cristiani rappresentano la nascita della vita, che a sua volta può essere associata con la rinascita del Cristo e quindi con la Pasqua. Ma allora perché anche a Natale non mangiamo uova?

La tradizione di mangiare uova nasce in realtà da un’usanza tipicamente pasquale: la quaresima. Durante questo periodo, lungo quaranta giorni (i famosi 40 giorni prima della Pasqua) i credenti sono tenuti al “digiuno ecclesiastico”. Non possono mangiare carne, ne tantomeno uova. Anni fa, durante questo periodo lungo quaranta giorni, le galline continuavano però a sfornare uova. I cristiani, non potendole mangiare, pensarono così di decorarle, ma solo dopo averle fatte bollirle fino a farle diventare dure come sassi.

Nel corso del Diciottesimo e del Diciannovesimo secolo le uova cominciarono ad essere dipinte con colori vivaci, cominciarono a nascere i primi giocattoli a forma di uovo di Pasqua e le prime uova di cioccolato. In Germania e in Francia vennero realizzare le prime uova di Pasqua di cioccolato artigianali.

L’intera redazione di Sapendolo.it coglie l’occasione per augurarvi Buona Pasqua.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS