Tris Wolfsburg e quarto posto, l’Amburgo vede nero

100
0
CONDIVIDI

Amburgo – Wolfsburg           1-3

 

AmburgoAdler – Diekmeier, Djourou, Mancienne, Westermann – Jiracek, Rincon, Arslan, Ilicevic – Calhanoglu – Zoua.  All. Slomka

WolfsburgGrün – Träsch, Naldo, Knoche, Rodriguez – Luiz Gustavo, Polák – Perisic, Arnold, de Bruyne – Olic.  All. Hecking

Arbitro: Peter Sippel

Marcatori: 2′ Perisic, 42′ De Bruyne, 49′ Luiz Gustavo, 58′ Ilicevic

 

L’orologio dell’Imtech Arena, che visualizza il tempo che l’Amburgo ha trascorso in Bundesliga, comincia a battere i secondi con meno veemenza. I Dinos perdono infatti in casa contro il Wolfsburg e vedono allontanarsi pericolosamente la zona salvezza. Una sconfitta meritata molto più delle altre 18 collezionate in stagione e che lascia tifosi e squadra pieni di paure e di dubbi. Gli uomini di Mirko Slomka non sanno più vincere e se domani lo Stoccarda trova i tre punti contro lo Schalke, la quota salvezza può salire a +4

Il Wolfsburg al contrario vola in zona Champions, dimostrando il suo periodo eccezionale di forma e soprattutto la straordinaria qualità dei suoi interpreti con De Bruyne, Olic e Perisic sopra a tutti. I Lupi vogliono assolutamente il quarto posto e fino alla fine sarà lotta con il Bayer. Hecking e i suoi hanno però dalla loro una consapevolezza che i rossoneri di Lewandowski in questo momento non posseggono più.

La Gara –  Wolfsburg subito in vantaggio già al secondo minuto di gioco, quando Perisic sfrutta al meglio un preciso passaggio in profondità di Luiz Gustavo: fuga verso la porta di Adler e palla in rete. L’Amburgo accusa subito il colpo e dimostra di non avere armi per reagire, anche perchè in avanti si fa sentire ancora la mancanza di un centravanti di peso come Lasogga. Il Wolfsburg decide di non strafare e controlla agevolmente la gara andando vicina al raddoppio con Olic e subito dopo trovando la rete del ko con De Bruyne, che da sinistra in area incrocia sul secondo palo mettendo in ghiaccio la partita. Gol bellissimo quello dell’ex Chelsea. Nella ripresa il Wolfsburg non si ferma e dopo appena 4′ chiude la partita con Olic, che su azione da angolo mette dentro dopo la deviazione di Naldo. Amburgo ko ma ancora non vinto del tutto, perchè i padroni di casa tra il 50 e il 58′, creano tre palle gol con Zoua e Ilicevic con quest’ultimo che trova il gol della bandiera con tiro splendido nell’angolo basso. Gli uomini di Slomka non hanno la forza a questo punto di riaprire l’incontro e si spengono lentamente con il Wolfsburg che conquista la sedicesima vittoria stagionale. Settimana prossima l’Amburgo dovrà cercare il miracolo contro l’Augsburg, mentre i Lupi ospiteranno un Friburgo bisognoso di punti e soprattutto in un periodo eccezionale di forma.

A fine partita alcuni tifosi dell’Amburgo hanno cercato di entrare negli spogliatoi distruggendo le barriere che ne impedivano l’entrata. La situazione in società e in città è al limite perchè l’Amburgo rischia davvero la prima retrocessione nella sua storia.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS