Moto E: nuovo smartphone entry level per Motorola?

747
0
CONDIVIDI

Nelle ultime ore si stanno rincorrendo i rumors riguardanti Moto E, un device con specifiche tecniche di fascia bassa ma con un prezzo decisamente aggressivo, in grado di far gola a moltissimi consumatori che non intendono spendere cifre da capogiro per avere uno smartphone comunque abbastanza veloce e fluido da soddisfare le proprie esigenze.

Una delle cose più importanti da evidenziare di questo telefono è il fatto che, secondo le indiscrezioni del momento, potrebbe essere lanciato sul mercato in 3 diverse versioni: una classica Single SIM (XT1021), una Dual SIM (XT1022) e una Dual SIM con sintonizzatore digitale TV (XT1025). Quest’ultima variente, che offre la possibilità di guardare la televisione dallo smartphone, non sarebbe però venduta nei paesi occidentali e rimarrebbe esclusiva per l’oriente, dove questa possibilità è molto apprezzata ed utilizzata dagli utenti.

In rete è emersa una fotografia che ritrae la confezione di vendita di questo ipotetico Moto E, descrivendone alcune caratteristiche. Il dispositivo sarebbe dotato di uno schermo da 4.3″ ma non sono precisate la risoluzione né la tipologia di display, inoltre il dispositivo sarebbe equipaggiato con un processore Dual Core da 1.2 GHz e 1 GB di memoria RAM. Non mancano poi il bluetooth, le connessioni 2G/3G, la radio e  la fotocamera posteriore da 5 MP. 

Ci sarebbero anche 4 GB di memoria interna (non è specificato se espandibile o meno) e il sistema operativo sarebbe l’ultimissimo Android 4.4 KitKat con le interessanti personalizzazioni Motorola, che rendono il telefono piacevole e comodo da utilizzare senza però appesantirlo con funzioni inutili. Le dimensioni, molto compatte, renderebbero poi il dispositivo comodo da tenere in mano. Secondo le indiscrezioni infatti Moto E dovrebbe misurare 124,8 x 64,8 x 6,2 mm; davvero dimensioni ottime considerando che il display non è poi così piccolo come si potrebbe pensare. Ad alimentare il tutto ci sarebbe una discreta batteria da 1900 mAh.

Questo terminale sarebbe davvero un buon affare visto il prezzo di vendita, che in Europa dovrebbe attestarsi sui 190 €. Onesto il prezzo e buone le caratteristiche, che porterebbero il device a competere con altri dispositivi entry level, i quali però non vantano alcune delle caratteristiche che solo Motorola può offrire, come aggiornamenti veloci e cura nell’esperienza utente, con l’inclusione di feature esclusive per i propri terminali. Inoltre molte marche non garantiscono al consumatore l‘affidabilità che invece offre questo brand, molto noto in occidente per il glorioso passato.

Insomma, se le indiscrezioni dovessero rivelarsi veritiere, Lenovo avrebbe fatto sicuramente un’ottima mossa con l’acquisizione di Motorola e questo primo smartphone nato dalla collaborazione delle due case venderebbe davvero molto. Ottima strategia dunque per la casa cinese Lenovo, già leader mondiale nella produzione dei PC e che punta ora al mercato mobile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS