Ex ingegnere Microsoft lavora per far produrre birra in casa

1128
0
CONDIVIDI

Produrre birra artigianale in casa non è certo facile. Tutte le apparecchiature vanno sterilizzate e il processo di realizzazione deve essere eseguito a regola d’arte. Un ex ingegnere Microsoft, di nome Bill Mitchell, ha lasciato la società nel 2010 proprio per lavorare a tempo pieno su una sua creazione: la PicoBrew. Si tratta di una startup che mira a risolvere la maggior parte dei problemi che si ritrovano ad affrontare coloro vogliono produrre birra in casa.

Lo scorso autunno, PicoBrew ha lanciato una campagna Kickstarter per Zymatic, un apparecchio automatico che semplifica la produzione della birra in casa. Questa campagna ha ricevuto ben 660.000 dollari di finanziamenti, molti di più rispetto ai 150.000 dollari chiesti come obiettivo. Il Zymatic si compone di due parti: un barile che fa bollire l’acqua, e che tiene la birra fermentata, e una grande scatola in acciaio inossidabile che contiene malto e luppolo, i due ingredienti che danno alla birra il suo sapore.

PicoBrew sta vendendo la Zymatic per 1.700 dollari al momento, ma Mitchell, dice Bloomberg Businessweek, vuole far scendere il prezzo in modo tale che chiunque possa acquistarla per produrre la propria birra in casa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS