Google AdSense rallenta, la pubblicità non decolla

942
0
CONDIVIDI

I ricavi di Google sono sempre a piamente superiori alle aspettative, grazie alla potenza del marchio e a prodotti formidabili, che si distinguono nel mercato degli smartphone, dei tablet e non solo, oltre agli svariati servizi che si trovano in rete. Tra questi troviamo AdSense, programma dedicato alla pubblicità in rete, sia per chi la deve inserire, sia per chi la deve visualizzare, che però non sta dando ottimi risultati alla società di Mountain View, colpa dei pochi clic e della strategia che è stata utilizzata per inserire i banner nei siti di tutto il mondo.

Nel trimestre terminato lo scorso 31 marzo, il colosso californiano ha registrato utili per 3,45 miliardi di dollari, in aumento del 3% rispetto ai 3,35 miliardi registrati nello stesso periodo del 2013. In termini di utili per azione, il dato è passato a 5,04 dollari da 4,97 dollari. Al netto di voci straordinarie il risultato è stato di 6,27 dollari, meno dei 6,44 dollari attesi dal mercato.

Pur lasciando il segno più davanti ai numeri, i risultati si stanno man a mano adagiando su una soglia sempre più bassa, che fa preoccupare la dirigenza, essendo AdSense una delle punte di diamante della società al quale è stato affidato grande sostegno e risorse, per avere ricavi nei prossimi anni, magari migliori di questi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS