Roger Schmidt, è guerra tra Bayer e Francoforte

80
0
CONDIVIDI

Il tecnico del Red Bull Salisburgo, Roger Schmidt, è in cima alla liste dei desideri di Bayer Leverkusen e Eintracht Francoforte. Se i rossoneri dell’Assia sono stati i primi ad interessarsi al tecnico tedesco fresco campione d’Austria, il Bayer ha virato sull’ex Paderborn dopo il rifiuto di Tuchel ad accettare la panchina delle “aspirine”.

Schmidt ha una clausola rescissoria di 1,5 milioni di euro e stava per accettare la panchina dell’Eintracht per allenare in Bundesliga. Normale che l’offerta di una grande come il Bayer, abbia cambiato immediatamente le carte in tavola. E’ attesa già in settimana prossima una mossa di Rudi Voeller, con Schmidt che inevitabilmente ha chiesto tempo al Francoforte prima di prendere una decisione in merito.

Nel frattempo le Aquile hanno “opzionato” l’ex tecnico dell’Amburgo Thorsten Fink, che avrebbe già accettato di guidare l’Eintracht per i prossimi due anni. Entro la fine del campionato si deciderà comunque il nuovo tecnico, stando alle parole del ds Bruno Hubner che al Kicker, ha confermato la trattativa con Fink lscaidno però aperta la porta addirittura ad una terza soluzione rimasta però segreta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS