Indossi i Google Glass? A San Francisco rischi un’aggressione…

76
0
CONDIVIDI

Un’immagine dei Google Glass Kyle Russell distrutti venerdì scorso

Essere aggredito per il semplice motivo di indossare i Google Glass. E’ successo a San Francisco venerdì scorso. E la notizia ha fatto subito il giro del mondo. Protagonista della brutta storia è Kyle Russell (che ha denunciato l’accaduto nel tweet che vedete sotto), un giornalista di 20 anni, che stava seguendo una manifestazione locale contro Google, quando è stato avvicinato da una donna che prima ha gridato “Glass!” e poi ha strappato il dispositivo dal volto del giovane. Russel, insieme ad un collega, ha provato ad inseguire la donna, ma ha soltanto potuto recuperare i suoi “Glass” danneggiati e abbandonati in terra.

 

Il giornalista ha dichiarato a Mashable che secondo la sua visione la donna non voleva rubare gli occhiali, ma distruggerli. Anche se tende ad escludere che il gesto possa essere in qualche modo collegato alla protesta contro Google della quale si stava occupando. Se sia collegato o meno, lo chiariranno le autorità locali che si stanno interessando al caso. Restano, però, forti le tensioni sociali in città tra chi lavora nel mondo dell’industria tech e una parte meno abbiente della popolazione, come testimoniato sempre da Mashable qualche giorno fa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS