FINsix Dart: l’alimentatore ultra-portatile sbarca su Kickstarter

1196
0
CONDIVIDI

L’azienda californiana FINsix ha lanciato una campagna su Kickstarter per finanziare Dart, un alimentatore caratterizzato da dimensioni e peso ridotti al minimo ma che permetterà di caricare contemporaneamente un laptop ed un device dotato di presa USB.

Questo prodotto non è del tutto sconosciuto al pubblico in quanto già presentato al CES di quest’anno dove ha riscosso un notevole successo tra gli addetti ai lavori. Il team di FINsix, nato per iniziativa di ex-studenti del MIT, è riuscito a progettare un alimentatore per laptop che, oltre ad avere un design accattivante, è anche 4 volte più piccolo e 6 volte più leggero (60 grammi in totale) rispetto ai dispositivi standard al momento in commercio. Senza andare troppo nel dettaglio, basti dire che tale risultato è stato possibile grazie all’ utilizzo di una tecnologia brevettata MIT che pone l’accento sull’efficienza energetica e che viene chiamata Very High Frequency (VHF) power conversion. Le dimensioni ed il peso estremamente ridotti si pagano però in termini di potenza che sarà limitata a 65W consentendo tuttavia a Dart di essere compatibile con la maggior parte dei notebook attualmente sul mercato.

Se consideriamo che FINsix è già riuscita a raccogliere fondi considerevoli per la sua causa, la campagna avviata su Kickstarter può essere allora letta come una sorta di esperimento finalizzato a testare il reale interesse del pubblico verso Dart. Entrando in contatto diretto con i potenziali acquirenti, l’azienda con sede a Menlo Park spera di ottenere preziosi feedback che aiutino a limare gli ultimi dettagli ed ottimizzare il prodotto. I primi 1000 sostenitori potranno acquistare la versione standard di Dart a $79 mentre per i ritardatari la cifra salirà a $89. Gli interessati alla versione compatibile con i MacBook dovranno invece sborsare qualche dollaro in più; si parla infatti di $148 per i primi 500 pezzi e $168 per i successivi.

Gli alimentatori saranno disponibili nelle colorazioni magenta, blu, argento, gunmetal ed arancione mentre l’inizio delle spedizioni, limitate ai soli confini americani, è previsto per il mese di Novembre. Dovremo quindi pazientare ancora un po’ per vedere i primi esemplari di questo alimentatore approdare ufficialmente sul vecchio continente. Il dispositivo sarà equipaggiato con una spina di tipo americano ma FINsix assicura che Dart supporterà diversi voltaggi e frequenze consentendo così l’utilizzo anche al di fuori degli US con l’ausilio di un adattatore esterno.

L’augurio è che la strada intrapresa dall’azienda californiana si tramuti in una traccia che anche altri produttori decidano di seguire quanto prima;  la tendenza ad avere devices sempre più sottili e leggeri mal si sposa con gli ancora scomodi ed  ingombranti alimentatori che speriamo diventino in breve tempo solo un ricordo del passato.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS