Coppa di Germania, il Borussia Dortmund è in finale

129
0
CONDIVIDI

(foto – Kicker)

Borussia Dortmund – Wolfsburg       2-0

 

Dortmund: Weidenfeller; Piszczek-Hummels-Sokratis-Durm; Kehl- Jojic; Großkreutz-Mkhitaryan-Reus- Lewandowski.  All. Klopp

Wolfsburg: Grün; Schäfer-Knoche-Naldo-Träsch; Gustavo-Malanda; deBruyne-Arnold-Perisic; Olic.  All. Hecking

Arbitro: Manuel Grafe

Marcatori: 12′ Mkhitaryan, 43′ Lewandowski

 

Il Borussia Dortmund è la prima finalista della Coppa di Germania 2014 e aspetta, Kaiserslautern permettendo, la quarta sfida stagionale contro i rivali del Bayern Monaco. Nel 2-0 contro il Wolfsburg c’è tutta la bellezza del Borussia visto nell’ultimo mese, capace di piegare Real Madrid e Bayern Monaco in una settimana e di arrivare in finale di Coppa di Germania senza subire neanche una rete. Contro i Lupi di Dieter Hecking è bastato solo un primo tempo giocato ad altissimi livelli per accedere all’ultimo atto della manifestazione il 17 maggio a Berlino. 45′ giocati a mille all’ora in cui il Wolfsburg ha faticato a creare gioco lasciando troppo spazio alle ripartenze dei padroni di casa che con estrema facilità hanno messo subito l’incontro in ghiaccio.

Al contrario di come andò tre settimane fa in campionato, stavolta il Wolfsburg si è acceso nella ripresa cercando invano una rimonta che forse avrebbe anche meritato. Mai come questa volta però, i Lupi si sono accorti della mancanza di un centravanti vero capace di mettere in rete le invenzioni di Malanda e soprattutto De Bruyne.

Il Borussia ha sbloccato subito il risultato grazie ad un’altra perla dell’armeno Mkhitaryan che dopo la sfortunata notte di Champions League contro il Real Madrid non ha più sbagliato un colpo. Reus gli serve una palla d’oro al limite dell’area e l’ex Shakhtar con un sinistro  all’angolino batte Grun. Il Borussia ne ha di più e trova a fine primo tempo la rete del ko con Lewandowski, che difende il pallone in area e spara un bolide sotto l’incrocio. E’ il gol n° 100 del polacco con la maglia del Borussia Dortmund, una delle ultime ma senza dubbio una delle più importanti. La ripresa è però l’esatto contrario del primo tempo. Il Dortmund decide di controllare la gara mentre il Wolfsburg si getta in avanti alla ricerca del pari dando però inizio alla sagra degli errori. Il primo è di Olic, che al 56′ su cross di De Bruyne manda al lato di poco da ottima posizione. Hecking manda in campo Vierinha al posto di Arnold e proprio il portoghese serve a Perisic la palla d’oro per il gol ma proprio l’ex Borussia trova sulla sua strada un Weidenfeller da applausi. Il Wolfsburg na ha di più ed a pochi minuti dalla fine rischia di far crollare il record di imbattibilità del Dortmund quando Junior Malanda calcia alto tutto solo ad un metro dalla porta. Un errore incredibile che salva ancora il Dortmund e rimanda all’accesissimo finale quando ancora Malanda in area trova la deviazione strepitosa di Weidenfeller che poi è fortunato sul tiro di Luiz Gustavo che prende in pieno il palo.

Gli uomini di Jurgen Klopp conquistano così la terza finale di Coppa degli ultimi sette anni mentre il Wolfsburg prosegue con la sua serie nera di ben sei semifinali perse in Coppa di Germania. Dopo un inizio difficile condito da mille infortuni, il Borussia ha la possibilità di cambiare il volto della sua stagione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS