5 assistenti virtuali meglio di Siri

2940
0
CONDIVIDI

Siri, l’efficiente assistente virtuale tuttofare di Apple, dovrebbe aiutare gli utenti a pianificare la loro vita eseguendo qualsiasi compito al solo comando vocale. Un oracolo al nostro servizio a cui possiamo chiedere di fare quasi tutto e dirci di tutto. Molti pensano che in quanto a intelligenza artificiale non ci sia di meglio sulla piazza e che mamma Apple abbia tirato fuori dal cappello l’ennesima meraviglia. Non è così, Siri è un software che può essere ampiamente sostituito da diverse alternative (applicazioni) molto più efficienti e “intelligenti” ma provenienti da terze parti e meno conosciute. Di seguito ne abbiamo prese in considerazione e analizzate 5, le migliori, da provare assolutamente sui vostri device iOS.

1. Speaktoit Assistant

unnamed-7

Questa applicazione offre più o meno le stesse opzioni di Siri ovvero richiedere comandi vocali e lo fa al meglio: potremo dettare un messaggio, aprire un sito web, creare eventi, mandare/controllare mail, essere produttivi e tanto altro. L’interfaccia è stravagante e divertente con un avatar animato che funge da assistente. E’ disponibile anche su Google Play e Windows Phone Store.

2. Google Now

google-now-ios

La famosa ma non rinominata assistente vocale che trovate nell’app Google Search alla pari di Siri. Utilizzando un account Google potrete fissare appuntamenti, eseguire ricerche e gestire completamente la vostra navigazione web con la voce. Il pregio è che funziona sia su Android che e iOS, oltre che sul generico Google Chrome, quindi potrete avere tutto l’importante sempre sincronizzato.

3. Calendar 5

Calendars-5-Blog

Il nuovo calendario made in Readdle non è solo utile per ricordasi un’evento importante, è soprattutto un task manager a tutti gli effetti. Una caratteristica peculiare è il suo supporto al ” linguaggio naturale”, cioè al linguaggio magari storpiato che usiamo ogni giorno. Offre inoltre un’agenda giornaliera in una configurazione user-friendly.

4. Meeting Assistant

screen960x960

Meeting Assistant è ideale per gli utenti votati al business o alle aziende perché è specificamente costruito per lo scopo di organizzare note, informazioni di contatto e altri dettagli essenziali tra una riunione e all’altra . L’interfaccia ricorda il vecchio classico “organizer” ad anelli ma ha molte caratteristiche moderne, aiuta a mantiene l’attenzione sugli inviti agli eventi, sugli appunti relativi e scarica i dati contatto dai social network.

5. Mynd

mynd

Ottimizzata solo per iPhone (per ora) Mynd vi permette di fare una lista delle cose da fare con un’interfaccia che rende facile scoprire i vari to-do della giornata. Lo stile a blocchi ricorda Flipboard e crea un’attraente cornice incastonata di eventi, appuntamenti, meteo, ora e notizie. L’app, come Siri, imparerà dalle nostre abitudini (sotto forma di dati) e fornirà sempre informazioni contestuali adatte, come ad esempio suggerire di distanziare gli appuntamenti in base al tempo di viaggio o fissare gli incontri in certi luoghi in base ai posti che frequenti.

Certo tutte queste  app  riescono a far bene un certo compito quando però Siri -seppur limitatamente- le racchiude tutte. Il dilemma è se scegliere una soluzione generica o più specifica rinuncianti ai vantaggi del caso.

Vi ha interessato l’articolo? Dite la vostra nei commenti qui sotto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS