Mediaset pronta a giocare la carta Pay TV anche all’estero

575
0
CONDIVIDI

Mediaset è in procinto di affacciarsi al settore delle Pay TV anche fuori dal bel paese, puntando come prima meta alla Spagna, paese che ospita il colosso delle telecomunicazioni Telefonica, quest’ultimo detentore del 22% di Digital Plus.

L’idea del ‘Biscione’ è quella di allearsi con Telefonica come Sky ha fatto proprio pochi giorni fa con Telecom, accoppiata definita formidabile per il mercato. Sia Mediaset che Telefonica hanno il diritto di prelazione sul pacchetto di maggioranza di Digital Plus, quel 56% che Prisa ha deciso di mettere sul mercato. Proprio qualche giorno fa, secondo analisti e esperti, la decisione di Prisa, di cedere una parte della sua partecipazione in Mediaset Espana, è stata interpretata come un segnale di conferma dell’arrivo di questo storico accordo, che secondo alcuni è in fase di sviluppo già da anni.

La parola, ora, passa direttamente per le voci delle due società principe, Mediaset e Telefonica, in relazione a Digital Plus, che dovrebbero terminare e comunicare la riuscita delle trattative. Rimangono, nel frattempo, aperte molte strade che il colosso con a capo Pier Silvio Berlusconi potrebbe intraprendere, confermate anche dai contatti che la società avrebbe instaurato con i tedeschi di Rtl, i francesi di Canal+ e l’araba Al Jazeera, oltre che con Sky, e che potrebbe contare su una buona situazione di cassa, con i diritti per la Champions coperti da un anticipo bancario e con la cessione del 25% di Ei towers, che ha aperto all’ingresso di Blackrock, da cui ha incassato 283 milioni di euro.

Insomma, le prospettive sono molte, le indiscrezioni altrettante, ma al momento tutto tace.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS