ASUS MeMo Pad FHD 10: la recensione

2053
0
CONDIVIDI

Per qualche settimana abbiamo avuto la possibilità di testare l’ASUS MeMo Pad FHD 10 (ME302), un tablet da 10 pollici tendente all’economico, ma non per questo con caratteristiche tecniche di poco conto, che fa la sua figura, come vedremo, sia in quanto a design, sia in quanto a prestazioni. Precisiamo che ci sono due versioni del tablet, una solo Wi-Fi, che è quella che abbiamo provato, ed una LTE. Una brevissima parentesi iniziale riguarda il packing, molto essenziale, con tablet, manuale di istruzioni, cavo USB micro-USB e alimentatore.

MeMo Pad FHD 10 retro

Design

Primo aspetto del tablet che analizziamo è il design, molto pulito ed elegante, nonostante i materiali non siano proprio di altissima qualità. La scocca posteriore è infatti in plastica bucherellata, ma nonostante ciò risulta abbastanza piacevole al tatto, con un tocco di eleganza dato dal logo ASUS argentato in rilievo. Per quanto riguarda la parte del display che ricordiamo essere da 10 pollici, presenta delle cornici abbastanza spesse ma anche in questo caso non pregiudicanti un buon utilizzo del tablet, dato che le stesse cornici ci permettono di maneggiare con comodità il dispositivo, senza andare ad occupare la parte touch.

Positivo lo spessore del tablet, 9.5 mm, che lo rendono abbastanza maneggevole anche con una sola mano, e non ne fanno sentire troppo il peso, 580 grammi.

ASUS MeMo Pad FHD 10

Display e Hardware

Il display, come dice già il nome del tablet, è un Full HD, con una risoluzione 1920×1200, ed assicura prestazioni più che positive. Diverso il discorso per la luminosità, che in modalità automatica non si regola proprio perfettamente, soprattutto se ci troviamo in luoghi aperti, in cui i riflessi prendono il sopravvento rendendo l’utilizzo del tablet molto difficile. C’è da dire anche che impostando la luminosità massima, il consumo di batteria aumenta parecchio, ma direi che questo è abbastanza normale, con un display di queste dimensioni e con questa risoluzione.

Passando invece al comparto hardware, le prestazioni fornite dal processore Intel Atom Z2560 da 1,6 GHz sono buone, ed unite ai 2 GB di RAM permettono sessioni di utilizzo anche abbastanza intense. Il MeMo Pad FHD 10 ha superato diversi miei test, tra cui una decina di app in background con notifiche attive e utilizzo di giochi, abbastanza bene. Il comportamento è sempre abbastanza fluido e piacevole, e raramente qualche app ha crashato inavvertitamente.

MeMo Pad FHD 10 lato

Batteria

Ecco l’aspetto che forse mi ha lasciato più deluso, la durata della batteria. Forse, è da dire, ero io che mi aspettavo troppo, e considerando la risoluzione dello schermo non mi sarei dovuto stupire, ma così è stato, e questo racconto. Il tablet non ha mai superato una giornata di utilizzo di media intensità. E’ necessario però specificare cosa intendo: uscendo di casa la mattina alle 9 ed affrontando una giornata di lezioni, tra appunti, email, social e qualche gioco, il MeMo Pad FHD è arrivato a fine giornata (alle 18 circa) un po’ provato, con ancora il forse 1/5 della batteria. Ma ripeto, forse è anche giusto che sia così, ed ero io ad aspettarmi prestazioni troppo alte.

Fotocamera e Connettività

Il tablet è dotato di una fotocamera interna da 1,2 megapixel ed una esterna da 5 megapixel, che in realtà, non sono niente di eccezionale. O meglio, quella che ho apprezzato di più è l’interna, che mi ha consentito scatti migliori rispetto al mio Kindle Fire HD. Quella esterna, invece, non può vantare scatti eccezionali, e, ahimè, i video girati a 1080p vanno a scatti. 7

Per quanto riguarda la connettività, MeMo Pad FHD 10 è dotato di Wireless classe n, tecnologia Miracast, Bluetooth 3.0, uscita video micro HDMI con cavo però non incluso, GPS, uscita micro USB per carica e connessione al pc, slot per micro SD, e infine jack da 3,5 per auricolari.

Prezzo

Di listino, MeMo Pad FHD 10 in versione Wi-Fi costa 299€, mentre in versione LTE 399€.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS