Hugo Barra presenta i piani futuri di Xiaomi

628
0
CONDIVIDI

Xiaomi è certamente una delle compagnie cinesi maggiormente in crescita degli ultimi anni. La nomina di Hugo Barra, ex vice-presidente della gestione prodotti Android , come nuovo VP della società è andata in questo senso rendendo palese l’obiettivo di voler varcare i confini nazionali ed espandersi anche oltremare.

Durante il China Forum 2.0 che si è tenuto all’ Università di Pechino, Barra ha avuto modo di illustrare i piani futuri dell’azienda cinese che, dopo aver conquistato il mercato interno (superando addirittura Apple), punta ora ad espandersi ulteriormente. L’ingresso in Hong Kong, Taiwan e Singapore sono stati il primo passo per Xiaomi che ora rivolgerà la propria attenzione ai mercati di Malesia, Indonesia, Filippine, Tailandia ed in seguito anche a quello indiano. Nel mirino di Xiaomi appare anche l’America Latina dove spera di poter acquisire crescenti percentuali di mercato partendo da Brasile e Messico.

L’anno è cominciato in maniera decisamente positiva con 11 milioni di unità vendute nel solo primo trimestre (100.000 Redmi Notes venduti in soli 34 minuti al momento del lancio) e l’obiettivo dichiarato di arrivare a fine 2014 con un totale di 60 milioni pare realizzabile. I risultati ottenuti fino ad ora sono incoraggianti ed  i presupposti perché il progetto vada a buon fine ci sono tutti. Compito assai più arduo sarà invece quello di farsi spazio nel mercato europeo e nord americano dove la concorrenza è già folta e decisamente molto agguerrita.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS