Francia, vietato rispondere al boss al di fuori dell’orario lavorativo

1263
2
CONDIVIDI

Avete mai risposto ad un vostro collega/superiore al di fuori dell’orario di lavoro? Probabilmente sì. In Francia è stato stipulato un contratto con i vari sindacati nel quale l’impiegato ha il diritto di non rispondere al proprio superiore se si trova al di fuori dell’orario di lavoro. Una notizia confortante per gli impiegati francesi. Cosa ne pensate? E se l’idea venisse riproposta in Italia?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • JoannesN

    Dipende dalle dimensioni dell’azienda e dal potere del “capo”. Se sei in una piccola azienda, e anche se ci fossero delle leggi a proteggerti (cosa che non succede mai: leggi art. 18, cassa integrazione…), potresti essere sottoposto a forme di mobbing più o meno velate (critiche sul tuo modo di vestire e comportarti, rimproveri anche per un solo minuto di ritardo e per telefonate ricevute, lavori che vanno ripetutamente rifatti, eccetera) tali da renderti la vita lavorativa un inferno. Ne vale la pena?

  • Andrenok95

    Dipende da ciò che si ha dire scusate eh..