Aftershokz Bluez 2: cuffie audio a conduzione ossea

1880
0
CONDIVIDI

Le cuffie audio con la funzione di conduzione del suono tramite le ossa della scatola cranica sono in fase di sviluppo e non ci sono ancora ufficialmente dispositivi con questa tecnologia. Un nuovo prodotto da Aftershokz offre un design elegante e un approccio globale potrebbe mettere a disposizione degli utenti un accessorio interessante per un buon ascolto della musica sfruttando questo principio di conduzione del suono.

Ma come funziona questo prodotto della Aftershokz? Vediamo di capirlo. Le cuffie Bluez 2 si connettono via Bluetooth al dispositivo mobile e consente di ascoltare musica ed effettuare telefonate, tutto mantenendo le orecchie libere di ascoltare i suoni nell’ambiente circostante. Questo nuovo dispositivo è sicuramente uno dei più interessanti mai presentati fino ad oggi. A differenza di altri modelli molto invadenti questo modello è più contenuto e quindi utilizzabile in qualsiasi ambiente, senza essere oggetto di strani sguardi perché si indossa un oggetto molto vistoso.

Dopo il debutto della prima versione  nel 2013, Aftershokz ha deciso di rivedere completamente il dispositivo e sviluppare un design che sicuramente gli utenti di smartphone Samsung e HTC apprezzerando sicuramente. Realizzate in plastica nera, le Bluez 2 sembrano disegnate dal centro di design Apple. Il pulsante color argento, che consente di avviare e interrompere la musica e riagganciare una telefonata, è l’unica parte del dispositivo che si differenzia dall’intero dispositivo.

aftershokz-bluez-2-100029607-gallery_thumb

Il nuovo modello Aftershokz si indossa nella parte posteriore della testa e adatta si adatta perfettamente alla forma del cranio. Per aumentare l’adattabilità del dispositivo la società ha pensato di inserire nel kit una fascia elastica così da rendere il dispositivo perfettamente aderente per chiunque. Grazie a questo accessorio le Bluez 2 saranno perfette anche per chi pratica attività fisica come la corsa o in palestra. Applicando la fascia elastica il dispositivo non si muoverà anche durante gli allenamenti più vigorosi.Per quanto riguarda l’umidità e quindi il sudore, Aftershokz dichiara il Bluez 2 è resistente a questo tipo di utilizzo.

Il fatto che ci siano ancora tante tradizionali cuffie sul mercato è la spiegazione che le cuffie a conduzione ossea non è un prodotto per tutti e lo stesso discorso vale quindi per le Bluez 2. Tutto questo non è dovuto ad un prezzo magari poco accessibile ma anche al tipo di utilizzo che si fa delle cuffie come per esempio il genere musicale che si ascolta perché potrebbe influire negativamente sul fisico della persona.

Oltre alle tante qualità spiegate, le nuove Aftershokz Bluez 2 hanno alcuni punti da migliorare, come per esempio la dispersione del suono che in certi casi aumenta in funzione del tipo di musica ascoltata. Un altro piccolo difetto riguarda la batteria che dura solo solo sei ore, con circa 10 ore in standby, questo significa che è necessario avere spesso a disposizione un cavo di ricarica USB. Un altro problema, ma sicuramente di poca importanta riguarda il fatto che non è possibile piegare il dispositivo quando non viene utilizzato e trovare un contentitore dove poterlo mettere e evitare di danneggiarlo potrebbe diventare complicato.

Le nuove cuffie a conduzione ossea Aftershokz Bluez 2 sono in vendita a 99,95 dollari un prezzo decisamente importante, ma se guardiamo il prezzo dal punto di vista della tecnologia che ci viene messa a disposizione e da tutte le qualità che questo dispositivo ci offre la cifra non è poi troppo alta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS