Greg Christie contro Ive: l’ingegnere di Slide to Unlock lascia Apple

947
2
CONDIVIDI

Dopo aver testimoniato in tribunale al fianco di Apple, Greg Christie, diventato famoso per aver sviluppato il progetto dello Slide to Unlock, ha avuto un duro confronto con il Vice Presidente Senior Industrial Design, Jony Ive. Da quanto riportato da 9to5Mac, la discussione si è protratta fino a che l’ingegnere ha preso la decisione di abbandonare il team Human Interface e di licenziarsi dalla società di Cupertino.

La notizia è una vera doccia fredda dato che a Christie era stato dato l’incarico di illustrare al mondo come fosse nato iOS. Tuttavia 9to5Mac ha riportato che i battibecchi tra i due sarebbero iniziati nel 2012, anno in cui Ive ha assunto il ruolo di responsabile di progettazione di Human Interface, in seguito alla partenza di Scott Forstall, ex-capo del software della casa con la mela morsicata.

Il conflitto sarebbe iniziato nel momento in cui la squadra di Ive ha assunto il compito di riprogettare l’aspetto di iOS 7, volendo apportare dei cambiamenti che andavano nella direzione opposta alle idee di Christie. In seguito a questa discussione Ive, famoso per il suo forte ego, decise di strappare la direzione del progetto per iOS a Christie, proprio mentre il nuovo sistema operativo era in piena progettazione.

Non è la prima volta che Ive ha causato noia ai colleghi nella compagnia statunitense, infatti già in passato Forstall aveva abbandonato le scene dopo uno scontro con la seconda persona più potente di Apple. E secondo alcuni anche lo stesso Bob Mansfield, capo del gruppi Hardware, che era stato mandato in pensione in un primo step, richiamato e poi congedato definitivamente per motivi oscuri, avrebbe avuto una pesante discussione con Ive.

La notizia del abbandono di Christie non è solo un rumors, ma è stata confermata da un portavoce di Apple al Financial Times, il quale ha asserito che l’ingegnere di Slide to Unlock stia veramente lasciando Apple. Il portavoce però non si è soffermato a parlare dello sconto tra i due, ma lo ha minimizzato descrivendolo come un piccolo battibecco:

“Greg ha pianificato di andare in pensione alla fine di quest’anno, dopo quasi 20 anni di Apple. Ha dato contributi fondamentali ai prodotti di Apple su tutta la linea, e costruito una squadra di Human Interface di classe mondiale, e ha lavorato a stretto contatto con Jony per molti anni.”

Non è il solo ad affermare che il pensionamento di Christie era già in programma da tempo, infatti a sostenere questa ipotesi c’e John Gruber di Daring Fireball. Gruber aveva inoltre sentito che molto spesso Ive e Christie si erano trovati a pensarla diversamente su molti aspetti di iOS, ma che questo non ha nulla a che vedere con la partenza dell’ingegnere. Inoltre anche TechCrunch ha riferito che il pensionamento di Christie era stato programmato già da tempo.

Quindi a questo punto con l’addio di Christie il reparto design sarebbe completamente nelle mani di Ive, il quale si propone di migliorarlo come in passato aveva fatto con i prodotti che hanno contribuito a portare Apple agli attuali livelli. Però la compagnia di Cupertino perde un valido elemento, infatti da l’unica intervista al Wall Street Journal, Christie, che ha cominciato a lavorare in Apple nel 1996 con il progetto Newton, aveva partecipato attivamente alla creazione di iPhone e di iOS.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Giambattista

    Forse è meglio così..magari ci saranno finalmente importanti cambiamenti

  • Federico Teruzzi

    Le buone idee vengono dal confronto non dalla dittatura. Mi sembra che Apple abbia smarrito qualcosa lunga la strada…vedremo che cosa succederà!