Correre fa bene a tutti: Il piede e l’appoggio

2863
2
CONDIVIDI

Nel precedente articolo abbiamo visto tutti i vantaggi che ha una scarpa costruita appositamente per correre rispetto ad una comune scarpa da ginnastica, nonché tutti i problemi che possono insorgere dall’utilizzo continuato e sbagliato di queste ultime per la pratica della corsa. Ora invece addentriamoci un po’ di più nell’argomento, poiché se vi siete decisi a provare un paio di scarpe da running è bene che non andiate completamente alla ceca verso un acquisto sbagliato.

Troppo spesso accade che il neofita della corsa che si avvicina per la prima volta allo scaffale delle scarpette esposte, venga attratto inesorabilmente dalle scarpe con i colori più sgargianti o dalle forme più accattivanti. Tutte queste caratteristiche appagano l’occhio, ma non i nostri piedi che, come detto, devono avere la giusta stabilità ed il giusto comfort. Quindi come fare per scegliere? Innanzitutto c’è da dire che non tutti i piedi sono uguali. Esistono i piedi piatti e quelli con appoggio universale, quelli con l’appoggio caricato verso l’interno (corridori pronatori), quelli con l’appoggio caricato verso l’esterno (corridori supinatori) e quelli che tendono ad appoggiare prevalentemente l’avampiede. Naturalmente la differenza basilare fra le diverse tipologie di piede sta nel fatto che al contatto con il suolo si tende ad esercitare pressione solo in certe parti della superficie della pianta, risparmiandone altre. Ed è chiaro che la nostra scarpa debba avere delle caratteristiche di suola e tomaia (che sono le parti inferiori della struttura responsabili del contatto al suolo) che siano diverse a seconda dei casi.

scarpe-running-corsa-maratona

Così, un pronatore avrà bisogno di scarpe rinforzate nella suola nella parte interna della pianta, a differenza di un supinatore (molto raro) che invece necessiterà di tale rinforzo nella parte più esterna. I corridori universali hanno bisogno di una scarpa con una suola molto uniforme mentre quelli che atterrano con l’avampiede opteranno per una scarpa con un buon battistrada. A questo punto qualcuno potrebbe chiedersi “ma come faccio a sapere come appoggio il piede?”.  In quasi tutti i negozi specializzati ormai, si tende ad effettuare un semplice test per capire come si corre. Una volta chiaro il proprio stile, basta orientarsi sulla più adatta tipologia di scarpa ed il gioco è fatto! I vostri piedi staranno benissimo durante le uscite di corsa e vedrete che vi ringrazieranno!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • I believe that is one of the such a lot vital info
    for me. And i’m happy reading your article.
    However should commentary on some normal issues,
    The website taste is great, the articles is actually nice : D.
    Good process, cheers

    • Lorenzo

      Thank you! I’m very pleased to read a nice comment about one of my articles.

      This means that people like you appreciate my work.

      Thanks a lot!