Ecco a voi Android TV

1620
0
CONDIVIDI

Il mercato delle pay TV si sta espandendo ogni anno sempre di più, con servizi e possibilità che vanno oltre una normale esperienza televisiva, grazie all’aggiunta di videogiochi, serie dedicate, archivi vastissimi e collegamento rapido al web. La moda è così potente che, dopo anni di riflessione, sta scoppiando all’improvviso l’idea di realizzarne una che possa aggiungersi all’ecosistema societario dei più importanti colossi al mondo. Lo abbiamo visto qualche giorno fa con Amazon e la sua Fire TV, anni fa con Apple TV, ed ora, anche se non ufficialmente, siamo di fronte a quelle che The Verge, fonte ufficiale dell’indiscrezione, definisce le prime immagini della nuova Android TV di Google.

Secondo i documenti ottenuti esclusivamente da The Verge, Google è in procinto di lanciare un nuovo assalto al settore delle pay TV, con un dispositivo chiamato Android TV. I principali sviluppatori di applicazioni e serie TV di tutto il mondo sembrerebbe stiano già costruendo, da qualche mese, applicazioni e riprese per la prossima piattaforma targata Google. Android TV potrà sembrare molto simile a Google TV, ma in realtà la filosofia di base è quella di creare un più grande e potente smartphone, semplicemente con la forma di un televisore.

Queste le parole di Google dette ai microfoni di The Verge:

“Android TV è un’interfaccia di intrattenimento, non una piattaforma informatica. Sarà cinematografico, divertente, fluido e veloce”.

E’ un’idea folle quella di Google, ma che potrebbe cambiare per sempre il modo di vedere le pay TV e, forse, anche gli smartphone. La società di Mountain View, però, non vuole filosofizzare, ma concretizzare. Proprio per questo motivo squadre di programmatori si sono messe a lavoro per sviluppare le applicazioni adatte all’esperienza che verrà proposta. L’interfaccia sarà composta da una serie di ‘carte‘ scorrevoli che rappresentano film, programmi, applicazioni e giochi come se fossero su uno scaffale (ad esempio l’immagine di apertura dell’articolo).

android-tv-theverge-1_1020

Si utilizzerà un telecomando con un quattro vie, pad direzionale per scorrere a sinistra e a destra attraverso le svariate proposte, o su e giù attraverso diverse categorie di contenuti, ciascuno con i propri scaffali dedicati. Proprio come su altri set top box, ogni articolo sarà come una locandina in miniatura o copertina del libro, così da dare un impatto visivo in pochi istanti. Il controller avrà anche i pulsanti ‘Enter’, ‘Home’ e ‘Indietro’. Android TV integrerà inoltre l’input vocale e le notifiche, anche se Google sta incoraggiando gli sviluppatori ad utilizzarle solo in casi molto limitati.

Ciò che rende Android TV così speciale e un prodotto completamente targato Google è l’integrazione con smartphone e tablet, completa e dinamica, che a differenza di altre piattaforme permetterà di utilizzare i device come controller e telecomandi.

Così recita un documento di Google relativo ad Android TV:

“L’accesso ai contenuti deve essere semplice e magico, non bisogna utilizzare più di tre click per arrivare al contenuto che si vuole o si preferisce fra tutti gli altri che si ha in archivio, sfogliando pagine e pagine di film o app”.

Ovviamente in tutto questo entreranno in gioco la ricerca, presente in alto, che a sua volta integrerà i comandi vocali, così da essere anche più veloci della scrittura stessa. Supponendo che la documentazione in mano a The Verge sia corretta, Google sta corteggiando e selezionando sviluppatori di app per creare applicazioni e giochi dedicate solo ed esclusivamente alla nuova Android TV, oltre ad incoraggiarli nell’immettere queste all’interno dell’interfaccia studiata. Dagli screenshot, che The Verge ha ottenuto, possiamo vedere con chiarezza le prime app come Netflix e Hulu, oltre a Pandora, Vevo e YouTube. Ovviamente questa è solo la parte base delle applicazioni all’interno.

android-tv-theverge-7_1020

Essendo questi i primi rumors, non abbiamo notizie sul prezzo, sulla data di uscita e sulla presentazione ufficiale. Inoltre non si hanno riferimenti sul dispositivo hardware che verrà utilizzato per tale piattaforma. Sarà molto interessante osservare come Google vorrà muoversi con questo nuovo prodotto a livello di prezzi, avendo Chromecast che, al momento, distrugge i competitors con i suoi 35 dollari. L’idea che ci siamo fatti è che possa essere inserita nella fascia che va dai 99 ai 120 dollari, così da rimanere vicina alle due principali nemiche, Apple TV e Amazon Fire TV.

Nei prossimi giorni siamo sicuri che ne sapremo molto di più, forse anche prima di quanto ci aspettiamo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS