Samsung lancia Galaxy S5 Dual-SIM, ma come sarà l’autonomia?

1295
0
CONDIVIDI

Samsung ha appena lanciato senza troppo clamore una versione del Galaxy S5 Dual-SIM in esclusiva per i clienti China Mobile, uno dei più grandi gestori telefonici cinesi. Al momento questa versione, denominata G9009D, è stata annunciata solo per la Cina e la commercializzazione avverrà l’11 aprile, in contemporanea con l’uscita della versione normale di Galaxy S5.

Il modello G9009D offrirà quindi due slot per l’inserimento della SIM Card, l’uno con supporto CDMA2000 e l’altro GSM. Oltre a questa interessante feature non ci sono differenze sostanziali rispetto al Galaxy S5 “originale”, troviamo perciò il processore Qualcomm Snapdragon 801 con clock a 2.5 GHz, 2 GB di RAM, schermo SuperAMOLED da 5,1″, fotocamera posteriore da 16 MP e batteria da 2800 mAh.

Ed è proprio qui, sulla batteria, che sorgono le perplessità riguardanti questa variante dello smartphone. Infatti il Galaxy S5 Dual-SIM dovrà utilizzare due radio cellulari, collegandosi quindi in contemporanea a due reti e consumando la stessa energia che richiederebbero due cellulari. Questo potrebbe rappresentare un problema davvero grande, che non bisogna sottovalutare in quanto potrebbe diminuire drasticamente l’autonomia del device, dato che la batteria rimane la stessa del Galaxy S5 normale.

Al momento non possiamo darvi ulteriori informazioni in merito ma presto il dispositivo verrà commercializzato e potremo cogliere le opinioni e i commenti degli utenti cinesi che lo acquisteranno, offrendovi quindi maggiori dettagli sulla questione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS