Amburgo – Bayer, chi esce dalla crisi?

55
0
CONDIVIDI

La 29.a giornata di Bundesliga si apre con il match dell’Imtech Arena tra Amburgo e Bayer Leverkusen. Entrambe le squadre sono in crisi di gioco e di risultati e la sfida di questa sera assume per questo un’importanza quasi vitale. I rispettivi obiettivi, salvezza e Champions, sembrano infatti allontanarsi o restare pericolosamente in bilico. Gli anseatici di Mirko Slomka devo trovare punti preziosi per la lotta salvezza cercando di far valere il fattore casa. Purtroppo non ci sarà Lasogga (ancora out per problemi muscolari) e in avanti probabile l’utilizzo di Zoua o il debutto dal primo minuto del giovanissimo Maggio. A centrocampo torna invece Badelj mentre non ci sarà nulla da fare per gli altri 8 infortunati di una stagione maledetta. In settimana sia Slomka che il capitano Van Der Vaart hanno chiamato a raccolta i tifosi chiedendo alla squadra una prova di immenso orgoglio. La zona salvezza si allontana sempre di più e ogni punto perso potrebbe rivelarsi vitale.

Di fronte ci sarà un Bayer in caduta libera, reduce dall’ennesimo passo falso in casa contro il Braunschweig e con la zona Champions che potrebbe incredibilmente sfuggire. Il Wolfsburg è infatti a -1 dai rossoneri e pronti al clamoroso sorpasso. La gara di Amburgo sarà decisiva anche per il tecnico Sami Hyypia, messo in discussione dalla società che gli ha dato proprio la gara di questa come ultimatum. Se perde, il finlandese è fuori nonostante un girone di andata da incorniciare. Per la sostituzione è pronta una soluzione interna. Probabile che Hyypia lanci dal primo minuto la freschezza e la qualità di Brandt al posto di un Son (ex di turno e prima gara ad Amburgo con la maglia del Bayer) troppo altalenante, con il messicano Guardado che potrebbe spostarsi a centrocampo insieme a Can e Bender.

Il Bayer non perde ad Amburgo dal 13 settembre del 2008 (3-2) e si affida a questa tradizione favorevole per tornare a correre. Amburgo, che in casa ha già battuto Dortmund e Norimberga, deve necessariamente calare il tris se vuole cullare ancora sogni di salvezza. Un’altra sconfitta vorrebbe dire, al 50%, retrocessione per la prima volta nella sua storia.

 

Probabili formazioni: 

Amburgo: Adler; Diekmeier, Djourou, Mancienne, Westermann; Calhanoglu, Badelj, Arslan, Jiracek; Van Der Vaart; Zoua.  All. Slomka

Bayer: Leno; Donati, Wollscheid, Spahic, Boenisch; Bender, Can, Guardado; Sam, Kiessling, Brandt.   All. Hyypia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS