Mogees: l’app che fa del mondo la tua musica

1916
0
CONDIVIDI

Un’arpa fatta con una ringhiera? Una batteria con un semplice tavolino e qualche matita? Immaginate di più. Se siete dei “musicomani” allora questo è il gadget che fa per voi, si chiama Mogees e vi permetterà di trasformare qualsiasi cosa in uno strumento musicale. Si tratta di un sensore stetoscopico che gli utenti devono connettere (plug’n’play) nell’ingresso delle cuffie dello smartphone e ascolti la musica creata dalle tue dita. Come far diventare il banale più gradevole. Mogees converte la vibrazione prodotta dalle nostre dita su qualsiasi superficie in un impulso elettrico, tradotto poi in musica grazie all’applicazione dedicata iOS e Android (presto disponibili). L’invenzione porta il nome di Bruno Zamborlin, musicista italiano che l’ha creata per uno svago personale e vendendone il successo ha poi iniziato una campagna su Kickstarter. Ma vediamo come funziona nella la demo qui sotto.

Ovviamente il suono prodotto, la base, sarebbe monotona e non un’armonia di note se non fosse per le diverse personalizzazioni musicali (scale musicali, effetti e note) che potrete utilizzare per per convertire le vibrazioni nel suono che più vi piace. In pratica si può impostare l’app di Mogees per rispondere e produrre un suono diverso quando si tocca una superficie con le dita: una specie di FX control e così facendo non si avrà un semplice “tock” di risposta ma qualcosa di molto più orecchiabile e divertente. Gli utenti potranno scegliere tra due modalità di recording: il “free-mode” con cui si possono cambiare le scale e le chiavi musicali nonché creare “incidere” un pezzo; mentre la “song-mode” lascia libero l’utente di battere il ritmo su sulle canzoni preferite. Non è certo un gadget che ti cambia la vita, ma sicuramente ti aiuta ad affrontare meglio la noia. Sicuramente da provare!

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS