Dal cerume nelle orecchie, l’orientamento sessuale

110
0
CONDIVIDI

Il cerume delle orecchie, se analizzato, permette di identificare sesso, etnia, lo stato di salute ma anche l’orientamento sessuale di una persona.

Una precedente ricerca dello stesso team di scienziati aveva analizzato gli odori ascellari delle persone e aveva scoperto che da questa semplice analisi è possibile ricavare informazioni sul genere, sull’orientamento sessuale e sullo stato di salute della persona.

Adesso possiamo dire che il cerume contiene informazioni simili. Un esempio? Dati sull’etnicità, ma non solo, anche la presenza di disturbi metabolici, come l’alcaptonuria, o l’identificazione della dieta adottata dalla persona analizzata

ha spiegato il chimico organico George Preti. I ricercatori attraverso un’analisi chimica sono riusciti a identificare i composti organici responsabili degli odori del cerume. La quantità di questi composti organici è differente tra le altre cose anche in base all’etnia della persona.

Se questi primi dati verranno confermati l’analisi del cerume delle orecchie potrebbe diventare un metodo meno invasivo per la ricerca di malattie o addirittura di analisi sull’identità di una persona con i relativi enormi problemi di privacy. Se realmente la sessualità di un individuo fosse individuabile attraverso una semplice analisi dell’odore del cerume, sarebbero preoccupanti le conseguenze per tutte le persone omosessuali che vivono in Paesi nei quali l’omosessualità è illegale e punita, in qualche caso anche con la morte.

fonte | notizie

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS