Importante azionista Nintendo richiede lo sviluppo di giochi per le piattaforme mobili

543
0
CONDIVIDI

Nintendo e i suoi dirigenti sono sempre stati contrari alle piattaforme mobile come smartphone e tablet, ma forse, ora, dovranno per forza cambiare idea, poiché ne vale dell’importanza della società nel mercato.

Il principale personaggio scagliatosi contro gli stessi dirigenti del colosso è un importante investitore: Seth Fisher, il gestore di Oasis Investment, uno dei principali azionisti dell’azienda di Kyoto. Secondo il Wall Street Journal ed altre importanti testate giornalistiche, Fischer, senza mezzi termini, ha più volte richiamato Nintendo nel pensare a fondo la questione mobile e app, soprattutto rispetto ai consumatori e ai fan più accaniti, gli unici che forse ad oggi uscirebbero di casa per acquistare un videogioco della Wii U o delle vari console portatili Nintendo.

Secondo la teoria di Fisher, c’è un ulteriore parte di utenti, molto giovani, che richiede di poter acquistare in tutta rapidità prodotti digitali per le nuove piattaforme, quali smartphone e tablet. La sua teoria spazia anche in un fantomatico modello di business sostenibile al 100% dalla filosofia della società. Fischer considera che l’ingresso di Nintendo nel mondo mobile potrebbe essere davvero semplice e quasi naturale essendo uno dei maggiori fornitori di giochi casual.

Insomma, sarà dura far ricredere i dirigenti Nintendo, ma se gli investitori si impunteranno potremmo vedere presto Super Mario e Zelda anche sui nostri device.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS