Saluto nazista, tifoso Dortmund espulso per 6 anni

121
0
CONDIVIDI

Pena esemplare del Borussia Dortmund ai danni di un suo tifoso che sabato scorso, durante la partita tra Amburgo e Borussia, ha gridato uno slogan nazista durante il minuto di silenzio in onore di un massaggiatore dell’Amburgo recentemente scomparso. Il tifoso ha urlato la frase Sieg Heil! (saluto alla vittoria), slogan nazista che lo ha reso subito riconoscibile agli steward presenti all’interno dell’ Imtech Arena. 

Le forze dell’ordine lo hanno subito portato fuori dallo stadio e il Borussia lo ha sanzionato, rendendolo un esempio, con l’espulsione dal Westfalenstadion fino al 30 giugno del 2020. Ben 6 anni di squalifica che si vanno ad aggiungere ai 3 anni inflitti dalla federazione che lo ha bandito da tutti gli stadi tedeschi. Una dura risposta a chi con gesti o frasi offensive, infanga il modello calcistico tedesco.

Un esempio anche per gli altri campionati europei.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS