Foam Roller: il cuscino per i muscoli!

775
0
CONDIVIDI

Per chi vuole potenziare la propria forma fisica o chi soffre di tensioni e rigidità muscolari, la soluzione è il “foam roller“, un cuscino cilindrico o semi-cilindrico, alto circa novanta centimetri, di varie dimensioni, di solito reperibile in polietilene espanso ad alta densità, poco costoso e semplice da usare.

Sono vari i benefici che può apportare questo speciale rullo: per chi ha problemi alle articolazioni inferiori, per chi soffre di sciatica, per chi ha problemi a livello dorsale o lombare, ma anche per migliorare postura ed equilibrio o a scopo riabilitativo in seguito a traumi e infortuni. Spesso viene impiegato durante le lezioni di Pilates, ma anche da molti sportivi, di vari livelli, siccome allevia da tensioni e restrizioni e permette alla muscolatura di lavorare in modo più adatto, consumando meno energie.

Il foam roller può essere anche utilizzato per praticare l’automassaggio prima o dopo ogni allenamento ma può essere utile solo per rilassarsi, dopo una giornata di lavoro. Per sciogliere le tensioni muscolari basta far scivolare delicatamente sul rullo la parte del corpo sulla quale vogliamo intervenire, evitando i punti in cui le ossa sporgono (ginocchia, gomiti, talloni). Si possono usare anche per svolgere esercizi propriocettivi, che servono per sviluppare la capacità di percepire la propria staticità e il proprio movimento.

Si ha la possibilità di effettuare esercizi con i foam roller ovunque e bastano cinque o dieci minuti per trovare giovamento, ma bisogna essere costanti nell’utilizzo. Chi ha delle patologie è preferibile che si affidi ad un esperto e non improvvisi.

Essendo un attrezzo non stabile, bisogna poggiarlo su una superficie piana, sicura e non scivolosa. Per una questione di igiene, se lo si adopera in palestra è opportuno adagiarlo su di un tappetino. Le posizioni per usarlo sono eretta, seduta o supina e ci sono anche mini versioni adatte per mani e piedi.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS