Nokia presenta ufficialmente Nokia X, Nokia X+ e Nokia XL

2164
3
CONDIVIDI

All’evento di apertura del Mobile World Congress 2014, Nokia oltre a svelare i suoi nuovi telefoni budget friendly presenta anche la sua nuova linea più attesa, ovvero quella relativa ai Nokia X, i primi dispositivi dell’azienda finlandese a montare il sistema operativo Android. Si tratta di dispositivi comunque appartenenti alla fascia low-cost, dato che il più costoso non supera i 110€. Ma scopriamoli tutti.

Nokia X

Partiamo dal modello base, il Nokia X. Sarà venduto a soli 89€ e immediatamente. Mette a disposizione un display da 4 pollici, fotocamera da 3 megapixel e memoria con espansione via SD. Il sistema operativo è ovviamente Android, ma non quello classico, bensì una versione AOSP, ovvero senza i servizi Google. Manca infatti il Google Play Store, anche se arriveranno applicazioni sviluppate appositamente per tale piattaforma. Le prime lanciate da Nokia sul nuovo Nokia Store sono Here Maps, MixRadio, Skype e Outlook.

Nokia X+

Nokia Xplus

Attualmente non sappiamo cosa differenzia il Nokia X+ dal Nokia X. Il Nokia X+ si differenzia dal Nokia X solo per il quantitativo di RAM messa a disposizione, ovvero 768 MB invece di 512 MB. Questo modello plus costa 10€ in più, ovvero 99€. Sarà disponibile dal Q2 2014.

Nokia XL

Nokia XL

Il Nokia XL è il più grande della famiglia Nokia X. Mette infatti a disposizione un ampio display da 5 pollici WVGA e una fotocamera frontale da 5 megapixel. Sarà venduto a soli 109€ a partire dal Q2 2014.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Davide Quack

    Nel momento in cui si potranno mettere ROM alternative, per me diventeranno terminali interessanti.

  • Continuo a non capire il senso di questa scelta. Se volevano competere in quella fascia di prezzo, non bastava attendere il completamento dell’acquisizione da parte di Microsoft in modo da non pagare più la licenza di Windows Phone e realizzare Lumia simili a questi Nokia X? (che tra l’altro spariranno appena Microsoft avrà il comando)…

    • Probabilmente spariranno nel giro di un anno, però hanno fatto così (forse) per portarsi avanti ed evitare di perdere anche questo settore.