Aritmia: nuova tecnica di mappatura tridimensionale intracardiaca

231
0
CONDIVIDI

La fluoroscopia è un esame diagnostico fondamentale per valutare l’anatomia interna di un paziente. E’ un esame che risulta rischioso se usato frequentemente in quanto le radiazioni possono danneggiare la pelle e i tessuti.

Essendo un esame il cui tempo di esposizione è piuttosto lungo, presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù nella sede di Palidoro è stata sperimentata una nuova tecnica di mappatura tridimensionale intracardiaca che riduce al massimo il tempo di esposizione dei pazienti ai raggi x.

Questo nuovo sistema è stato sperimentato per la prima volta in due interventi di ablazione transcatetere effettuati su due bambini affetti da una forma di aritmia che causa un’accelerazione improvvisa del cuore con conseguenti palpitazioni e malessere generale.

La nuova tecnologia consente di ottenere una mappatura delle camere cardiache in pochissimo tempo riducendo così i rischi legati all’esposizione prolungata di radiazioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS