Squash: divertimento e forma fisica!

613
0
CONDIVIDI

Dall’inglese “schiacciare, spremere”, lo squash è una sorta di tennis in ambiente ristretto e al coperto, quindi praticabile in qualsiasi momento dell’anno. Facile da imparare, dinamico, molto divertente, esaltante per il contatto fisico dei due avversari e soprattutto un ottimo antistress!

Le prime tracce di questo gioco, le ritroviamo agli inizi dell’Ottocento, praticato dai detenuti, nelle prigioni di Londra. Divenuto successivamente uno sport studentesco inglese, si è diffuso in Italia solo negli anni ’70 del Novecento. Oggi sono più di 17 milioni di persone che praticano questo sport.

Il terreno di gioco, lungo un lato 10 metri, è delimitato da pareti in muratura, ma possono essere anche in vetro speciale e da un pavimento in parquet. Nella maggior parte dei casi si è in due (squash singolo) ma si può giocare anche a due squadre (squash doppio). Il regolamento dello squash, prevede che prima di iniziare, ci sia un riscaldamento di 5 minuti.

L’obiettivo è far rimbalzare con vigore, tramite la racchetta, questa speciale pallina di gomma sulla parete di fronte al campo. Importante è la sicurezza dei giocatori e il rispetto dell’avversario. Ogni scambio inizia con un servizio ed i giocatori poi ribattono la palla alternativamente fino al termine dello scambio. Lo svolgimento del gioco deve essere continuo e senza interruzioni. Si finisce a 11 punti, eccetto quando il punteggio raggiunge il 10 pari, che si continua fino a quando un giocatore vince di 2 punti.

Consigliato, in fase precedente al gioco, è il ghosting, un allenamento specifico che fornisce le basi di come ci si muove in campo, simulando dei colpi finti negli angoli strategici del campo. Occorre poi seguire una corretta alimentazione e bere molta acqua.

Non è un gioco semplice come può sembrare e soprattutto il dispendio di energie è notevole. Per questo motivo è paragonabile ad attività come la corsa o lo spinning, che aiutano a scaricare sia la mente sia le tensioni muscolari. Bisogna avere un buon allenamento per affrontare i 40 minuti di gioco, ma anche tattica di gioco.

A secondo dei livelli di gioco si posso bruciare fino a 800 calorie a partita. Inoltre lo squash fa bene alla salute, tiene allenato il cuore e scolpisce gambe, glutei, addominali, pettorali e braccia. È stato classificato come una delle attività fisiche più sane dalla rivista Forbes nel 2003.

Non è adatto a chi ha problemi articolari in quanto potrebbero verificarsi anche infortuni. Infine, per non avere asimmetrie muscolari, bisogna allenare intensamente la parte sinistra o destra (se si è mancini) del corpo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS