Schalke senza freni, anche il Bayer si arrende

48
0
CONDIVIDI

Bayer Leverkusen – Schalke 04   1-2

 

Bayer: Leno – Hilbert, Wollscheid, Spahic, Boenisch -Lars Bender, Rolfes, Castro – Can, Son – Kießling. All. Hyypia

Schalke: Fährmann-Hoogland, Matip, Felipe Santana, Kolasinac-Goretzka,Neustädter-Farfan,K-P. Boateng, Meyer-Huntelaar. All. Keller

Arbitro: 28′ Goretzka (S), 66 Santana (aut. B), 74′ Huntelaar (S)

Marcatori: Michael Weiner

Giù il cappello di fronte a questo sublime Schalke 04. I biancoblù di Jens Keller suggellano un inizio 2014 da favola, espugnano con merito anche la BayArena di Leverkusen. I Knappen hanno infilato il quarto successo consecutivo del nuovo anno, battendo in successione Amburgo, Wolfsburg, Hannover e Bayer Leverkusen. Una serie magica che ha riportato lo Schalke al quarto posto in classifica facendo il vuoto sulle inseguitrici. Il segreto è un gruppo ritrovato e un allenatore che ha avuto il coraggio e la bravura di cambiare, trovando il modulo ideale capace di esaltare la qualità di un organico di primo’ordine.

La gara di Leverkusen è stata la sintesi della rinascita biancoblù, perchè per battere un Bayer secondo in classifica la squadra di Keller ha dovuto mettere in campo tutto il suo orgoglio. I rossoneri di Hyypia infatti hanno giocato una partita di grande coraggio, attaccando molto nel secondo tempo ma sempre in maniera nervosa e disattenta. Uno Schalke invece messo benissimo in campo e molto corto, trova la rete del vantaggio grazie ad una magia del talento Leon Goretzka: l’ex Bochum ruba palla a Bender, supera Wollscheid e batte Leno con un pallonetto da applausi. In un colpo solo, il classe ’95 fa vedere tutta la sua classe. Nella ripresa i padroni di casa spingono sull’acceleratore e prima con Son e poi con Kiessling (salvataggio di Santana) sfiorando il pareggio. Santana diventa assoluto protagonista del match quando oltre a salvare il risultato al 66′ devia sfortunatamente nelle propria porta un corner di Son. Lo Schalke accusa il colpo ma appena 8′ dopo trova il colpo del 2-1 grazie una deviazione area del solito Huntelaar, che mette dentro di testa spiazzando Leno. La reazione del Bayer è rabbiosa (e meriterebbe il pareggio) ma lo Schalke resiste con orgoglio, dimostrando di avere carattere oltre che talento.

Biancoblù quarti a quota 40 a -3 dal Bayer secondo. Brutto ko per Hyypia, che dopo la sconfitta contro il Kaiserslautern rimedia un sberla davanti al proprio pubblico. Martedì c’è il Paris Saint Germain, servirà un miracolo ma di sicuro i rossoneri arriveranno all’impegno arrabbiati al punto giusto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS