Google imporrà agli OEM le ultime versioni di Android

663
0
CONDIVIDI

La probabilità di trovare un dispositivo Android con su una versione del SO mobile più aggiornata di 4.2 Android Jelly Bean è davvero difficile, soprattutto nella fascia medio-bassa. Qui soprattutto, troviamo dispositivi con versioni praticamente obsolete. Però, ci aspetta, che tutti i produttori, pian piano, inseriscano anche qui versioni migliori, con smartphone che soddisfino le specifiche, ma invece no.

A tale problema, sembra voler pone fine direttamente Google, che ha in mente un piano per diminuire drasticamente il numero di devices con versione del “robottino” abbastanza datate. Infatti, la società sarebbe intenzionata ad imporre agli OEM di utilizzare le ultime versioni di Android sui loro prodotti. In poche parole, se un’azienda vorrà produrre uno smartphone con Android, non dovrà scendere al di sotto di Ice Cream Sandwich (compreso). Google, ha dichiarato che non certificherà tutti i dispositivi che avranno una versione di Android inferiore alla 4.2.

Come sappiamo, purtroppo, Android si può  considerare il Sistema Operativo Mobile più diffuso al mondo, però anche il più “spezzettato“. Tale fatto non è presente solo nella fascia di basso livello, anche in quella top di gamma, dove troviamo smartphone che non ricevono prima di un anno l’aggiornamento, a causa degli adattamenti da parte degli OEM. Sicuramente, questa scelta del “pugno di ferro” da parte di Google è più che giustificata, d’altronde, come può’ andare avanti la tecnologia se rimaniamo a quella di anni prima?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS