Il nuovo CEO di Microsoft vuole sbarazzarsi della Xbox?

2751
0
CONDIVIDI

Se potessimo rivolgere una domanda a Satya Nadella, nuovo CEO di Microsoft, gli chiederemmo sicuramente che cosa ha intenzione di fare con la divisione Xbox. Sì, perché negli anni passati abbiamo già sentito parlare di una possibile vendita, che però ad oggi sembra scongiurata dagli acquisti dei diritti del franchising Gears of War e da Halo, considerato da Microsoft un franchise importante per gli anni a venire.

La valorizzazione di questi due brand potrebbero però aver spalancato le porte del dollaro a Microsoft, che può ora pensare di vendere la divisione Xbox ad un prezzo decisamente più alto. Nadella non è mai stato un amante dei videogame. Si è sempre dedicato al suo ramo, il cloud. Anche nell’email inviata ai dipendenti la scorsa settimana non ha fatto riferimento alla sua voglia di concentrarsi sul ramo videoludico. Il cloud potrebbe però essere di vitale importanza per la divisione Xbox, che per competere con Sony e il suo PlayStation Now deve assolutamente darsi da fare realizzando un servizio simile, basato proprio sul cloud.

Quindi che cosa aspettarsi per il futuro? Beh, crediamo che difficilmente Microsoft si disferà del ramo Xbox, anche se Nadella non sarà certo in grado di dare una sua impronta allo sviluppo di tale mercato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Clemente De Lucia

    Non penso affatto che Nadella voglia vendere la divisione Xbox sarebbe una mossa non del tutto azzeccata anzi con i suoi tanti anni di lavoro nel Cloud molto probabilmente la Xbox potrà essere sfruttata anche per altre cose al di fuori dei giochi

    • Marco Giacarta Gessa

      Verissimo ma e impossibile che microsoft venda xbox guadagna milioni di milioni di dollari solo con questo ramo sarebbe stupido e come dire che la apple venda i phone ad android una cavolata che non farebbe mai

      • Clemente De Lucia

        Inoltrre proprio con l’esperienza di Nadella nrl mondo cloud si aprirebbero scenari fantastici e futuristici che gli altri possono solo immaginare