Stoccarda a picco, l’Augsburg vive un sogno

60
0
CONDIVIDI

Stoccarda – Augsburg    1-4

 

Stoccarda: Ulreich – Sakai, Schwaab, Rüdiger, Rausch – Leitner, Khedira, Maxim, Werner – Abdellaoue, Ibisevic.  All. Schneider

Augsburg: Manninger – Verhaegh, Callsen-Bracker, Klavan, Ostrzolek – Baier – Hahn, Kohr, Altintop, Werner –Milik.  All. Weinzierl

Arbitro: Dress

Marcatori: 35′ Milik, 43′ e 56′ Hahn, 62′ Rausch, 64′ Per. Werner

 

Non ci sono più aggettivi e complimenti per l‘Augsburg e per il suo tecnico Markus Weinzierl, che stravince il derby contro lo Stoccarda e si piazza di diritto come concorrente per un posto in Europa League. I bavaresi hanno conquistato alla Mercedes -Benz Arena l’ottavo risultato utile consecutivo migliorando ancora il record storico del club. 31 punti significano settimo posto in campionato ed Europa League a sole 2 lunghezze. I biancorossoverdi sono una squadra che gioca a memoria, letale in contropiede e soprattutto sempre ordinata. Se ne è accorto anche uno Stoccarda davvero involuto rispetto alla squadra volitiva vista contro Bayern e Leverkusen. Stavolta invece la compagine di Schneider è sembrata scollata, priva di mordente e tanto nervosa. L’espulsione di Ibisevic ne è stata la testimonianza. Non è servito a nulla giocare dal 1′ con l’artiglieria pesante Maxim-Ibisevic-Abdellaoue-Werner.  A questo Stoccarda manca voglia e spirito di squadra. Adesso non serve più nascondersi, perchè gli Svevi sono ufficialmente in lotta per non retrocedere.

Gara vibrante e subito condotta da un superlativo Augsburg. Milik porta in vantaggio gli ospiti da vero centravanti mentre Hahn si trasforma da fenomeno e tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo mette in ghiaccio la partita con due contropiedi perfetti trasformati in gol. Nel finale segna Rausch la rete della bandiera Stoccarda e 2′ dopo è il Werner dei bavaresi a chiudere definitivamente l’incontro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS