Lo smog fa male al cuore

52
0
CONDIVIDI

Lo smog fa male al cuore. Uno studio pubblicato sul British medical journal, che ne ha quantificato esattamente l’impatto, arrivando a definire che a ogni aumento nella media annuale di esposizione al Pm10 corrisponde un aumento del rischio di attacchi cardiaci del 12%.

Gli effetti sanitari del Pm2,5 si verificano anche a concentrazioni inferiori di quelle accettate dalla normativa europea sia di quelle indicate nelle linee guida pubblicate nel 2005 dall’Organizzazione mondiale della sanità

ha spiegato Francesco Forastiere, del Dipartimento di Epidemiologia del Servizio sanitario regionale del Lazio. I ricercatori hanno riscontrato un rischio maggiore per le persone sopra i 60 anni, e soprattutto dopo i 70 anni. I meccanismi attraverso cui l’esposizione all’inquinamento dell’aria influisce sul sistema cardiovascolare sono vari, e comprendono l’infiammazione sistemica, lo stress sistemico ossidativo, trombosi e coagulazione, cambiamenti nella pressione sanguigna e aterosclerosi.

fonte | repubblica

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS