Watzke: “Il Bayern ha voluto distruggerci”

29
0
CONDIVIDI

Duro attacco del CEO Dortmund, Hans Joachim Watzke, che in una conferenza stampa a Berlino ha attaccato la politica societaria del Bayern Monaco. Watzke è convinto che i bavaresi abbiano voluto indebolire i gialloneri per restare da soli a comandare in Germania:

“Il Bayern nella finale di Coppa di Germania del 2012, perse contro di noi per 5-2 arrivando secondo anche in campionato. Dopo quella partita, ho visto nei loro occhi la volontà di annientarci togliendoci tutti i nostri migliori giocatori. Volevano renderci innocui in modo da non essere più una minaccia per loro. Lo scorso anno Gotze, poi Lewandowski e dopo chissà. E’ normale che se offrono ai nostri calciatori più del doppio dei nostri stipendi, noi non abbiamo nessuna possibilità di trattenerli”. 

Oltre allo sfogo, Watzke ha comunque rilanciato le ambizioni del Borussia Dortmund che vuole tornare protagonista nel prossimo anno:

“Faremo degli acquisti importanti in estate, anche se già nella scorsa campagna acquisti abbiamo speso tantissimo. Il nostro obiettivo è quello di mantenerci come seconda forza della Bundesliga cercando di accorciare sempre di più la distanza dal Bayern. Cercheremo anche di trattenere i nostri calciatori migliori per intraprendere un progetto vincente a medio lungo termine”.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS