Auto connesse: maggiore rischio di incidenti stradali?

656
0
CONDIVIDI

La domanda, che da il titolo all’articolo di oggi, se la stanno ponendo in molti in giro per il mondo. In questi anni abbiamo assistito all’arrivo sulle nostre automobili di molta tecnologia ed i maggiori costruttori mondiali, per il futuro, ce ne promettono molta di più. Navigatori evoluti, collegamento con smartphone, previsioni del tempo e sistemi di infotainment saranno la normalità a bordo di tantissimi autoveicoli, ma con tutta queste distrazioni il rischio di incidenti stradali potrebbe aumentare notevolmente.

Secondo la National Highway Traffic Safety Administration ( NHTSA ) qualsiasi attività non strettamente legata alla guida diventa una potenziale distrazione e aumenta il rischio di incidenti. Chiunque progetti apps per il settore automotive ha bene in mente che queste devono avere interfacce ed impostazioni semplici in modo che le distrazioni dalla guida si riducano a pochi secondi. Alcune case automobilistiche progettano le proprie applicazioni in modo che risultino inutilizzabili a meno che il veicolo non sia fermo. Tutti questi accorgimenti hanno lo scopo di migliorare l’esperienza di guida riducendo però al mimino i rischi di incidenti dovuti all’utilizzo della tecnologia a bordo delle vetture. In attesa delle automobili che si guideranno da sole potremmo comunque goderci il meglio che la tecnologia possa offrire ad un automobilista, ricordandoci sempre di prestare la massima attenzione alla strada e alla guida.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS