Nokia e Microsoft: un futuro incerto

1514
0
CONDIVIDI

Nokia sta registrando ottimi risultati con la linea Lumia, ma i guadagni non sono certo quelli di un tempo, quando dispositivi come il Nokia 6600 facevano da padroni sul mercato. Questa società Finlandese è stata però acquisita da Microsoft, la quale ora detiene la divisione smartphone e serviziDi tutto ciò rimane ancora un dubbio, riguardante la divisione Nokia cellulare, comprendente i telefoni Asha. Microsoft non sembra intenzionata a prenderne possesso, anche perché si tratta di dispositivi di basso livello e non aventi Windows Phone come sistema operativo.

Un’idea possibile è quella di usare tali device solo per i mercati emergenti, dove però Nokia ha già perso a causa degli altri produttori. Il discorso è semplice: questi telefoni, con un prezzo che varia dagli 80 ai 100 dollari, sono letteralmente surclassati dagli smartphone Android di fascia bassa. Quest’ultimi offrono prezzi abbordabili e specifiche sicuramente migliori degli Asha, che sembrano rimasti indietro di cinque anni in quanto a funzionalità. Nonostante si tratti di paesi emergenti, i consumatori preferiscono avere qualcosa in più allo stesso prezzo, come giusto che sia. Quindi, per Microsoft l’unica cosa da fare e puntare su Windows Phone e Lumia, cercando di sformare buoni dispositivi a prezzi vantaggiosi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS