Jawbone Era: gli auricolari bluetooth sono tornati fra noi

1005
0
CONDIVIDI

È da tanto che non si sente più parlare di auricolari bluetooth. L’avvento di tablet e smartphone ha accompagnato la morte di questi dispositivi che però, se ci pensate a fondo, hanno ancora un senso al giorno d’oggi. Basti pensare alle nuove funzioni di controllo del nostro smartphone tramite i controlli vocali (Siri è l’esempio più ecclatante) che, pur essendo funzionali in un modo o nell’altro, non risultato “social-friendly”… insomma, mostrano il nostro lato “tecnomaniaco” non sempre apprezzato da alcune parti della società. L’auricolare bluetooth è la soluzione. Jawbone Era è la soluzione.

era-gallery-main-13

Questo nuovo auricolare ci permette di controllare il nostro dispositivo con la voce, senza dover tirare fuori il telefono dalla tasca. Dotato di un semplice bottone, è possibile azionare Siri e chiedergli le stesse cose che potremmo fare tenendo il telefono in mano come rispondere ad un messaggio, effettuare una chiamata o inserire un nuovo appuntamento. La qualità non è da meno, come da tradizione degli auricolari bluetooth. Era supporta la tecnologia “wideband”, ovvero è in grado di riprodurre il suono della nostra voce nel miglior modo possibile per un device del genere oltre che ridurre i rumori di sottofondo.

Il prezzo? 99$ per un device del genere dal design ricercato e un audio non da meno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS