Galaxy TabPRO 12.2 annunciato ufficialmente da Samsung

1734
6
CONDIVIDI

Samsung ha annunciato ufficialmente il Galaxy TabPRO 12.2 al CES 2014. Si tratta del tablet della serie Galaxy Tab più grande mai approdato sul mercato. Mette a disposizione un display da 12,2 pollici avente risoluzione 2560×1600 pixel, un retro in ecopelle (come tutti gli ultimi dispositivi messi in commercio da Samsung), un processore quad-core Snapdragon 800 (Exynos 5 Octa octa-core con clock a 1,9 GHz per i modelli non LTE), 3 GB di RAM, una fotocamera posteriore da 8 megapixel, frontale da 2 megapixel, 32 o 64 GB di memoria, espandibile tramite schede microSD, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.0, connettività IR e una batteria da 9500 mAh.

TAB Pro 12 retro

Il sistema operativo è Android 4.4 KitKat. La personalizzazione TouchWiz ha subito una pesante rivisitazione. Il tasto che da accesso alle app è stato spostato sulla destra mentre la schermata iniziale da un rapido accesso a moltissime informazioni, come email, news, meteo, etc.

Il modello LTE sarà disponibile a 749€ mentre la versione Wi-Fi only sarà venduta a 649€.

Vi lasciamo ad una galleria completa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • clementelumia

    Noto che l’interfaccia ha una somiglianza stile Metro di Microsoft

    • barabba

      …ormai tutto rincorrono Metro, c’è poco da fa.

      • clementelumia

        Infatti in molti all’inizio della schermata Metro l’hanno criticata ma Microsoft ci ha visto qualcosa di eccezionale prima degli altri ecco perché Microsoft è leader nell’evoluzione

    • Massimo Buongiorno

      A livello di interfeccia METRO è la migliore da anni dal punto di vista estetico. Purtroppo ha solo quello…

      • clementelumia

        Samsung sta copiando da Microaoft e da Android infatti notizia di oggi che ha già pronta la nuova interfaccia TouchWiz per Tizen ma somigkia tanto ad Android con qualche modifica

        • Massimo Buongiorno

          Beh, contando che il 90% dei dispositivi che vende monta android, sembrerebbe strano che NON somigliasse ad “android con qualche modifica”