Google+, perché conviene utilizzarlo e perché no

1606
0
CONDIVIDI

Google+ è il social network dell’azienda che possiede il miglior motore di ricerca dell’intero panorama web. Fin da subito gli esperti SEO si sono messi al lavoro per capire se l’utilizzo di questo nuovo luogo di aggregazione social potesse in qualche modo influire sul posizionamento di alcuni contenuti sulle SERP (pagine risultati Google). Da allora molto è cambiato su Google+. L’azienda con sede a Mountain View lo ha reso via via sempre più completo, inserendo caratteristiche interessanti che hanno spinto tanti utenti ad utilizzarlo in modo continuo.

Ma andiamo a vedere ora perché tutti voi dovreste iniziare a prendere in seria considerazione l’utilizzo di Google+:

  1. Innanzitutto partiamo con la caratteristica che sicuramente conoscerete maggiormente, gli Hangouts. Grazie a questa funzionalità potete chiamare o videochiamare un altro contatto senza spendere un solo euro, e anche da mobile.
  2. Le Community. Non sottovalutate le community Google+, possono rivelarsi uno strumento indispensabile se siete alla ricerca di un qualche consiglio o supporto. Sono i forum del futuro. Qui potete iscrivervi alla nostra community ufficiale TechGenius.
  3. Cerchie. Poter gestire i nostri utenti racchiudendoli in cerchie ci permette di filtrare i contenuti che andiamo a pubblicare.

Ma ci sono anche tre validi motivi per cui dovreste stare alla larga da Google+:

  1. Se pubblicate un qualcosa su pagine di altri utenti o su community, questi post saranno visibili anche sul vostro profilo.
  2. Le recensioni su attività, luoghi o altro saranno visibili anche sul vostro account, quindi attenzione alle auto-recensioni, potreste procurare un danno d’immagine incredibile al vostro brand.
  3. Pochi utenti attivi a disposizione. Utilizzare Google+ per socializzare non è il massimo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS