Le nostre schede SD sono in costante pericolo

887
0
CONDIVIDI

L’hacker specializzato in hardware Bunnie Huang, durante una conferenza presso il Chaos Computer Club Congress, ha dato una buona e una cattiva notizia. La buona notizia riguarda le Schede SD. Esse contengono infatti potenti e maneggevoli micro-controllori utili sia agli hacker che agli hobbisti. La cattiva notizia riguarda sempre le schede di memoria SD. Sarebbero infatti terribilmente esposte agli attacchi.

Al fine di ridurre il prezzo e aumentare lo spazio di archiviazione, gli ingegneri sono costretti a dare meno importanza ad alcuni aspetti. Ecco cosa dichiara Huang in merito:

“La memoria flash è davvero a buon mercato. Così a buon mercato, infatti, che essa è troppo bella per essere vera. In realtà, tutte le memorie flash sono piene di difetti…Questo è il risultato di una corsa agli armamenti costante tra gli ingegneri e madre natura…la memoria diventa meno costosa ma anche più inaffidabile.”

Ogni scheda SD contiene un firmware, che purtroppo però non può essere aggiornato. Quando andiamo a cancellare determinati file dalla nostra SD, quest’ultimi potrebbero essere fisicamente eliminati, ma qualche residuo potrebbe rimanere collocato in qualche angolo remoto della memoria. Tuttavia, queste schede SD possono essere tranquillamente riprogrammate per garantire una maggiore sicurezza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS