Comunicazione digitale

2034
0
CONDIVIDI

Smartphone, computer, social network e Internet: le tecnologie della comunicazione hanno trasformato la nostra vita e il mondo intero. Ma questa trasformazione non procede alla stessa velocità ovunque. Le statistiche più recenti confermano l’esistenza di un divario digitale. Anzi di più d’un divario. Il primo è quello tra il nord e il sud del mondo: se il Nordamerica, l’Europa occidentale, il Giappone e l’Australia sono quasi interamente connessi alle reti digitali, lo stesso non accade in Sudamerica, in Asia e soprattutto in Africa. E all’interno del continente africano bisogna distinguere tra il Maghreb e l’Africa subsahariana, che è ancora molto indietro.

Oltre a quelle già descritte però, ci sono le differenze all’interno di ogni paese. Al di là delle questioni tecniche di copertura della rete, constata un rapporto francese, ci sono “un divario generazionale, che lascia le persone anziane ai margini delle nuove tecnologie; un divario sociale, che esclude le persone più svantaggiate; e un divario culturale, che priva i meno istruiti delle opportunità legate agli strumenti informatici”.

Per darvi un’idea di come si distribuiscono questi divari, vi proponiamo delle slide che li rappresentano:

Le reti e il potere

10ATL-P1_sito
 
 

Imperi digitali

 

10ATL-P1_2sito1
 
 

Mobili e connessi

 

10ATL-P1_2sito2
 
 

Cosa ci vuole per fare un cellulare

 

10ATL-P2_1
 
 

Chi produce i cellulari e dove

 

10ATL-P2_21
 
 

Ambienti e confini

 

10ATL-P2_3

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS