I sette spot vintage che predissero il futuro

2299
1
CONDIVIDI

Col 2013 quasi a fine gli sguardi agli highlighs del passato si sprecano sul web, quasi tutti però si concentrano su fatti avvenuti nel 2013. Noi invece abbiamo dato un sguardo ben più indietro nel tempo così da riscoprire alcune delle matrici fondamentali per le “odierne” tecnologie che ci hanno cambiato la vita e troppo spesso usiamo con leggerezza, senza curiosità storica. Raccolte qui sotto troverete 7 profezie incredibili del passato (’60/’70/’90) sotto forma di spot pubblicitari. Dall’avvento intuito del Computer fino alle premonizioni su Internet e Web nel 1970, tutte con una precisione inquietante che lascia spazio ad una domanda fondamentale: semplici coincidenze o geniali anticipazioni? Beh, guardatevi la lista e ditecelo voi nei commenti.

 1. Il futuro per AT&T

Dal lontano 1993, AT&T (nota compagnia telefonia americana) con questo spot fa riferimento ad un futuro fatto di Tablet connessi a rete wireless, ebooks e servizi GPS.

2. Un tipico “salotto del 2000”

Una visione del 1967 che precedeva il moderno e più avanzato concetto di “home-entertainment”, naturalmente un po’ rudimentale ma base matrice dell’odierno televideo, servizi on demand, TV 3D e del sistema audio home-surrounding.

3. Apple, la visionaria

Nel 1987 Apple presenta il suo assistente personale stile Siri, l’innovativo touchscreen, le video-chiamate e un rivoluzionario sistema operativo. La presentazione non manca del classico stile “nature” e ricercato di Apple.

 

4. Vedo, vedo… l’Home Computer

Tralasciano l’imbarazzante scenario moglie/marito, questo spot degli anni 60 è una straordinaria previsione dell’odierno potenziale dell’home computing.

 

 

5. La profezia del Web

Più recente di tutti ma non meno stupefacente, questo spot del 1995 prevede che Internet sostituirà presto il nostro telefono, il nostro televisore e lo shopping e il lavoro. Questo detto in un’era dove il World Wide Web aveva appena fatto capolino.

6. Arthur C. Clarke predice Internet

Nel filmato girato negli anni’70 Arthur C. Clarke – autore di fantascienza e inventore britannico – parla del 2001 come l’anno di Internet e del PC.

 

7. Come sarà il primo Home Computer ?

Nel 1967 una clip girata in Inghilterra lascia presagire che il primo terminale computer domestico sarà una sorta di “incrocio fra una governante robot e un segretario privato”. Un po’ l’ABC della moderna informatica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Vetro

    La cosa che più mi colpisce è il fatto che, quando si immaginavano i dispositivi informatici “del futuro”, li si rappresentava molto più massicci e pesanti di quanto non siano oggi: vedi il tablet della AT&T, quello pieghevole della Apple… per non parlare del “banco di controllo” di Cronkite, oggi sostituito da telecomandi tascabili!