Roommates: l’App italiana che faciliterà la vita degli studenti

1413
0
CONDIVIDI

In questo articolo vi parliamo di Roommates, un’app sviluppata da un gruppo di studenti dell’Università Sapienza di Roma che, invece di scendere in piazza coi forconi, hanno deciso di protestare in modo creativo, iniziando la lavorazione di una App utile a migliorare la vita degli studenti. L’app è stata realizzata dai due studenti, Fabio Davide e Luigi Bertino.

Non tutti gli studenti scendono in piazza. Ci sono alcuni che studiano e lavorano tentando di migliorare la propria posizione con metodi alternativi, spinti anche dall’incoraggiamento dei professori. È quello che hanno fatto Fabio Davide e Luigi Bertino, due studenti del corso specialistico di “Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d’Impresa” che, per far fronte alla crisi, hanno deciso di inventarsi un lavoro realizzando da sé un’app per smartphone e tablet, trasformando così in un vero e proprio lavoro la propria passione per la comunicazione digitale.

Roommates App Android

Ma di cosa si tratta? Roommates è nata inizialmente come applicazione per smartphone che aiutasse gli studenti a gestire i problemi di convivenze forzate (spesso per carenza di soldi e lavoro) che si vengono sempre più spesso a creare negli alloggi studenteschi condivisi. Grazie all’aiuto di Luca Simonetti, ex-consulente Ericsson, l’app si è ben presto configurata come un progetto più sfaccettato. Un socialnetworkpersmartphone che consenta a coinquilini e conviventi di gestire calendari delle mansioni domestiche, condividere i propri sfoghi e tener traccia dei propri comportamenti positivi.

Grazie alla “roommate-card”, che tiene conto di punteggio, reputazione e comportamenti scorretti, l’utente potrà utilizzare Roommates a mo’ di referenza per future coabitazione e ricercare nel sistema i coinquilini che più si avvicinano al suo stile di vita. La startup da loro fondata, chiamata Oni Communication, sta cercando finanziamenti via Indiegogo, un sito internazionale di crowdfunding che dà l’occasione a giovani creativi e piccole società di raccogliere fondi per realizzare le proprie idee. Se volete dargli una mano cliccate qui. Questa applicazione, se tutto procederà senza intoppi, arriverà ad aprile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS