Testacoda per Bayern e Leverkusen, Klopp torna casa

38
0
CONDIVIDI

Il sabato di campionato è una giornata di testacoda in Bundesliga. Il Bayern Monaco ospiterà all’Allianz Arena un Eintracht Braunschweig in cerca del miracolo. La squadra di Lieberknecht non ha nulla da perdere e per questo giocherà senza pressioni. Da tecnico navigato Guardiola sa bene che questo può essere un rischio, soprattutto perchè i bavaresi sono reduci da un vero e proprio tour de force tra campionato e Champions League.  Il tecnico spagnolo non si fida e ha invitato tifosi e calciatori a non guardare i numeri (impietosi quelli dei gol fatti e subiti, con un netto 30:7 per il Bayern contro 8:24 per l’Eintracht) cercando di far diventare lo stadio una bolgia per accompagnare i Campioni d’Europa alla vittoria.

Stesso discorso vale per un Bayer Leverkusen in cerca di un successo per dimenticare la debacle di Coppa. Alla BayArena arriva un Norimberga affamato di punti, mai vittorioso fino ad oggi in Bundesliga ma avversario ostico e pericoloso. Dopo essersi difeso dalle pesanti critiche piovutogli addosso dopo lo 0-5 di Champions, il Bayer vuole riprendere la sua marcia e difendere il secondo posto. Attenzione alla stanchezza però, perchè i rossoneri nel turno di campionato dopo la Champions, hanno sempre faticato molto trovando anche la sconfitta sul campo del Braunschweig. Per il Norimberga è quasi una partita decisiva per il tecnico Verbeek, criticato per non aver ancora portato punti nonostante un gioco più spregiudicato.

Torna a casa invece Jurgen Klopp, sfidando il “suo” Mainz in una partita difficilissima per il Borussia Dortmund. Il tecnico giallonero ha militato nel Mainz, sia da giocatore che da allenatore, per ben 18 anni dal 1990 al 2008. Espugnare la COFACE Arena è compito non facile, soprattutto in questo momento in cui i biancorossi di Tuchel hanno ritrovato vittorie e gioco. In difesa tornerà Friedrich al fianco di Papastatopoulos mentre ci sarà l’esordio di Piszczek dal primo minuto in campionato sulla destra. In avanti turno di riposo per Reus, con Auabameyang che probabilmente giocherà dall’inizio.

Vuole tornar a vincere l’Hertha Berlino in casa contro l’Augsburg. Come ha dichiarato il tecnico Luhukay: “oggi è importante vincere e non giocare bene. Preferirei pochi complimenti e più punti” – ha dichiarato l’allenatore olandese. Hoffenheim – Werder Brema è invece la sfida tra le deluse di novembre. Entrambe hanno conquistato solo una vittoria e si sono allontanate dalla parte alta della classifica scivolando pericolosamente quasi in zona retrocessione. Da sfida Europa League, il match di Sinsheim è diventata una partita spartiacque per la stagione di Gisdol e Dutt.

Chiude il sabato l’atteso match tra Schalke 04 e Stoccarda. Inutile dire quanto sia importante la vittoria per entrambe le squadre, con la Royal Blue che con un successo può scavalcare il Wolfsburg al quinto posto in classifica. Occasione ghiottissima per gli uomini di Keller, che dovranno stare attenti alla stanchezza dopo il match di Coppa e soprattutto ad uno Stoccarda che in trasferta si esprime sempre su ottimi livelli. Schneider vuole recuperare posizioni per la lotta Europa League, cercando di affidarsi ai gol di Abdellaoue, oggetto misterioso fino ad ora. Ancora in dubbio Boateng per lo Schalke, con Meyer che potrebbe sostituirlo dal primo minuto. Sicura l’assenza dell’infortunato Aogo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS