DualShock 4: prime impressioni

2343
0
CONDIVIDI

Siamo stati tra i fortunati che sono riusciti ad acquistare la nuova PlayStation 4 senza pre-ordinazione. Nei prossimi giorni pubblicheremo tanti interessanti articoli relativi a questa nuova console next gen. Ieri vi abbiamo già parlato del nuovo FIFA 14, dandovi le nostre impressioni in merito. Quest’oggi facciamo altrettanto, parlandovi però del DualShock 4. Questo nuovo DualShcok sviluppato da Sony per PlayStation 4 è a dir poco incredibile.

Chi viene da un DualShock 3 non potrà non apprezzare i cambiamenti apportati. È stato leggermente incicciottito per essere ergonomicamente più comodo da impugnare. Le leve analogiche presentano ora una forma concava e sono sempre realizzati con quella speciale gomma ruvida che permette alle nostre dita di rimanere incollate su di essi. È stato inserito nella parte centrale anche un touchpad che non solo supporta i gesti touch, ma è anche cliccabile, quindi è a tutti gli effetti un enorme pulsantone aggiuntivo. Spariscono i due pulsanti “Start” e “Select” per far posto ai nuovi “Share” e “Options“. La loro posizione cambia, passando da centrale a laterale. Si trovano infatti a lato del grande touchpad e sono posizionati in verticale, e non in orizzontale come nelle precedenti generazioni. All’inizio non potranno che essere scomodi, ma una volta abituati non ci farete più caso.

DualShock 4 analogici

Le leve superiori (R1, R2, L2, L1) sono ora molto più in stile Pad Xbox, anche per quanto riguarda la morbidezza. Pad direzionale e i quattro pulsanti classici PlayStation non subiscono variazioni.

Altre importanti novità le troviamo posteriormente e nella parte bassa del controller. Sul retro è infatti presente una “zona luminosa“, che si accende non appena il controller entra in comunicazione con la PlayStation 4. Sotto invece troviamo una connessione per le cuffie/microfono. Quest’ultima soluzione è tanto geniale quanto comoda. Potrete muovervi tranquillamente insieme al vostro DualShock 4 senza preoccuparvi delle cuffie, poiché resteranno ancorate ad esso.

DualShock 4 luminoso

Tornado alla zona centrale, è presente il solito tasto PS e uno speaker, che entrerà in funzione soltanto con determinati giochi. Rispetto al suo rivale, il Pad Xbox, questo DualShock 4 non presenta batterie stilo, ma una batteria interna ricaricabile via USB.

Il giudizio complessivo è più che positivo. Il salto generazionale è stato compiuto senza però stravolgere la filosofia Sony.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS