Leica acquisisce Sinar

800
0
CONDIVIDI

Leica ha iniziato la sua scalata verso l’acquisizione del produttore di telecamere svizzero Sinar a partire dal 2006, quando la società tedesca ha acquisito una partecipazione del 51% in Sinar da Jenoptik. Il vero obiettivo, però, è stato raggiunto solamente il 25 novembre, quando entrambe le società hanno annunciato tramite un comunicato stampa di aver raggiunto un accordo di acquisizione. I dettagli finanziari della transazione non sono stati resi pubblici, ma il significato di questa acquisizione ha riecheggiato nel settore fotografico.”Sinar Fotografia AG è produttore di attrezzature per professionisti di telecamere ed è l’unico fornitore in questo settore ad offrire soluzioni complete per il digitale”, recita il comunicato stampa.” Con questa acquisizione, Leica Camera AG completa il portafoglio della società nel segmento delle fotocamere digitali di fascia alta ed espande ulteriormente la propria posizione nel mercato di apparecchiature fotografiche professionali.” Sinar produce tutto ciò è che di grande formato, dalle macchine fotografiche, alle lenti, a dorsi digitali, sistemi di posa e software di workflow.

A partire da ora, marketing, produzione, gestione del prodotto, supporto e sviluppo continueranno presso la sede di Sinar a Zurigo, in Svizzera, mentre Leica grazie alla sua notorietà aiuterà Sinar a promuovere i suoi prodotti. La dichiarazione termina sottolineando che, grazie a questa acquisizione, “Leica ora possiede un portafoglio completo di prodotti da un sistema di fotocamere digitale di medio formato ad uno di telecamere… e attualmente è l’unico fornitore di una gamma completa di sistemi di telecamere digitali in formati più grandi del 35mm full-frame di Leica”.

Qual è il vostro pensiero nei confronti di questa acquisizione e delle acquisizioni in generale? Visto il periodo, pensate sia una scelta strategica anche per difendersi?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS