Apple: un altro partner starebbe violando i diritti dei lavoratori in Cina

739
0
CONDIVIDI

Biel Crystal Manufactory Ltd, fornitore Apple con sede a Hong Kong, specializzata nella produzione di display per iPhone, starebbe violando alcuni diritti dei lavoratori nelle proprie fabbriche cinesi. Stando a quanto rivela The Students & Scholars Against Corporate Misbehavior, la Biel pretenderebbe dai propri dipendenti turni massacranti da 11 ore, per 7 giorni alla settimana, con un solo giorno di riposo mensile. I dipendenti avrebbero addirittura firmato il contratto in bianco.

Nel 2011, 5 lavorati sotto contratto con Biel si sarebbero suicidati. Nessun commento da Biel Crystal, mentre Apple pubblica un comunicato dove afferma di essere pronta ad indagare su tale caso.

“Insistiamo sul fatto che i nostri fornitori creano condizioni di lavoro sicure, trattano i lavoratori con dignità e rispetto, e utilizziano processi produttivi rispettosi dell’ambiente. Ogni anno Apple controlla più fabbriche, alzando l’asticella per i nostri fornitori. Nel 2012 abbiamo condotto 393 verifiche presso le strutture dei fornitori in tutto il mondo.”

Questa non è la prima volta che Apple si ritrova a fare i conti con partner che violano diritti umani. Vedremo però come si evolverà la situazione, perché per il momento rimangono soltanto accuse.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS