Inventata l’auto che va a urina

102
1
CONDIVIDI

Se la benzina costa troppo ecco l’auto che potrebbe risolvere definitivamente questo problema. È stata presentata ad Alghero, in occasione di un convegno-mostra di Legambiente sulle innovazioni verdi. Si tratta sostanzialmente di un’auto capace di alimentarsi ad urina. Niente benzina quindi, ma pipìFranco Lisci, la cui azienda fa parte del polo produttivo La Casa Verde CO2.0, ha realizzato due diversi motori normati a legge e alimentati dall’urina. Uno dedicato ai mezzi di trasporto, quindi per l’auto di cui vi stiamo parlando in questo articolo, mentre l’altro viene destinato ad usi domestici, come per accendere la luce, il computer, cucinare, usare gli elettrodomestici o altri impianti che vanno a corrente.

L’imprenditore che ha realizzato questo motore alimentato ad urina dichiara:

Si tratta di una energia ricavata da se stessi, pulita, senza impiego di petrolchimici, biomasse, senza produrre gas di alcun tipo e considerate le minime dimensioni dell’impianto, senza consumo di suolo. L’energia prodotta dall’impianto a urina è adatta non solo per i consumi domestici ma anche per i motori di automobili, camion e barche che potrebbero usare il 100% di urina pura al posto della benzina e di altri carburanti. Tuttavia per lo Stato italiano questo uso è illegale, mentre è consentito l’uso di additivi. Abbiamo quindi realizzato dei trasformatori che consentono di usare nel motore delle automobili l’urina come additivo.

Può essere utilizzata anche l’urina animale, come quella di capre e pecore. Il futuro è qui?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Josè Phine

    Assolutamente si :)