I dispositivi elettronici potranno essere stampati con una normale stampante

1123
0
CONDIVIDI

Verrà il giorno (e ne siamo certi) in cui grazie alle stampanti 3D potremmo produrre qualunque cosa, dal cibo ai componenti per una navicella spaziale. L’elettronica è l’unica cosa che non è facilmente fabbricabile in casa, a causa della necessità di componenti rigidi e talvolta piccoli.

Le cose però stanno per cambiare. Una ricerca cinese afferma infatti di aver scoperto una lega di metallo che a temperatura ambiente si trova allo stato liquido, permettendoci quindi di usarla come un normale getto d’inchiostro. Una lega di gallio e indio può essere “stampata” come un normale getto d’inchiostro nero e/o a colori.

Ma quale potrebbe essere il reale utilizzo di questo metallo? Grazie a questa lega gli appassionati saranno in grado di stampare circuiti elettrici su qualsiasi cosa: T-shirt, carta, plastica. Ne potrebbe nascere anche una nuova linea di dispositivi elettronici indossabili.

Jing Liu, autore della ricerca, suggerisce un reale utilizzo di questa tecnologia che renderebbe moltissimi concept in realtà. Questa lega permette infatti di lasciar passare attraverso di essa circa il 47% della luce, rendendo realtà gli smartphone see-through.

iPhone-5-iClear-Concept

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS